you reporter

CASTELNOVO BARIANO

Cerca di uccidere il bimbo e sfascia tutto

Nuovo processo per il marocchino di 46 anni, già salvato dall’accusa di tentato omicidio

Cerca di uccidere il bimbo e sfascia tutto

Nel settembre del 2012, il suo gesto, sconvolse Castelnovo Bariano, ma anche tutto il Polesine. Il genitore, marocchino, oggi 46enne, sarebbe uscito di casa con in braccio il figlioletto, di 4 anni. Poi, arrivato, in piazza, lo avrebbe sbattuto a terra, di faccia, provocandogli gravissime lesioni.

Di fronte al giudice, per l’interrogatorio, avrebbe parlato, confusamente, di un “motivo religioso”, legato alla necessità di operare “un sacrificio”. Per quell’episodio, considerato tentato omicidio, il 46enne è stato giudicato non punibile, alla luce delle sue condizioni psichiche, e fatto oggetto di una misura di sicurezza consistente nell’obbligo di restare nel Rems, ex ospedale psichiatrico, di Reggio Emilia. Misura ancora in vigore.

Nella mattinata di martedì 14 maggio, il Tribunale di Rovigo è tornato a occuparsi di lui, per un episodio distinto, ma che avrebbe preceduto solo di poche ore lo scoppio di follia ai danni del figlioletto. Il pomeriggio precedente, infatti, secondo questa ricostruzione dei fatti, il 46enne si sarebbe accanito contro una serie di auto posteggiate nella vicina Castelmassa.

Avrebbe, in particolare, rigato la carrozzeria, ma anche, con un corpo contundente non meglio individuato, sfondato finestrini e lunotti. Senza motivo apparente. A difenderlo, per questo episodio, l’avvocato Ivan Agnesini.

Si è deciso di aggiornare l’udienza a giugno, per potere recuperare la documentazione del processo precedente. Pare, comunque, di fatto scontato che, anche in questo caso, si vada verso la non punibilità. Anche perché, come detto, i due episodi, questo e quello ben più grave, si sarebbero verificati a distanza solo di poche ore.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : L'oro dell'Adriatico
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl