you reporter

UN CAFFE’ COL CANDIDATO

Lara, la candidata più giovane è di Bergantino

“Le priorità sono lavoro, turismo, sicurezza e decoro. Per un paese protagonista”

Lara, la candidata più giovane è di Bergantino

E’ la candidata sindaco più giovane del Polesine, ma non fatevi ingannare: dietro un apparente timidezza si nasconde la sua determinazione e la passione per l’amministrazione della cosa pubblica. Lara Chiccoli, 26 anni è a un passo dalla laurea magistrale in Amministrazione e controllo delle aziende pubbliche e no profit e dal 2014 è impegnata in politica con la giunta uscente di Giannino Rizzati.

Le priorità di Bergantino, dopo cinque anni di mandato, le ha ben chiare: “Turismo e lavoro, innanzitutto. A Bergantino abbiamo una grande realtà produttiva che è il distretto della giostra, ma anche la vetreria e l’agricoltura. Nell’era Rizzati è nato il distretto della giostra e il consorzio che hanno fatto da volano. E’ ancora una terra dove si lavora e bisogna mantenerla tale, aiutando le aziende a farsi conoscere e a essere inserite con le loro peculiarità nei bandi regionali”.

A “benedire” Lara che guida la lista civica è arrivato il 9 maggio scorso il presidente della Regione Veneto Luca Zaia: “E’ rimasto stupito del museo della giostra, nostro fiore all’occhiello. C’erano 20 cicloturisti americani e si è messo a parlare con loro. Il museo porta a Bergantino 4mila visitatori all’anno e se si ha la fortuna di visitarlo con il direttore Tommaso Zaghini è davvero un’esperienza indimenticabile. Ecco che cosa significa promuovere il turismo. Gente che arriva attratta dalla bellezza del paese e si ferma nei nosti bar, ad esempio”.

Ultimo pensiero, va agli anziani: “In paese è ancora in equilibrio il bilancio tra anziani e giovani, cinque anni fa erano 25 i nuovi nati e le classi non facciamo fatica a formarle - dice Chiccoli - Ma come tutti i paesi italiani, tende a diventare sempre di più un paese per anziani. Per loro noi abbiamo attivato il servizio dell’assistenza a domicilio. Tanti parenti non sanno cosa mangiano e se mangiano. Noi aiutiamo in questo”.

Ultima parola sulla squadra di dieci candidati: “Si è subito sentito lo spirito di squadra. Che è bilanciata, con esponenti locali di Coldiretti, delle associazioni e anche con giovani”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : L'oro dell'Adriatico
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl