you reporter

Politica

Il ciclone Sgarbi arriva in città

Il critico d'arte di Fi si scaglia contro l'Accademia dei concordi

Il ciclone Sgarbi sulla campagna elettorale di Rovigo. Vittorio Sgarbi, notissimo critico d’arte, e parlamentare di Forza Italia, ieri ha parlato della campagna elettorale di Rovigo in una sala della Pescheria piena come raramente si era visto.
Sgarbi ha detto senza mezzi termini che “la giunta Bergamin è caduta anche per la vicenda dei libri mandati al macero dall’Accademia dei Concordi, era apparsa come la città che brucia i libri. Avevo chiesto al sindaco di prendere le distanze, ma lui e l’assessore alla Cultura hanno coperto l’indegno presidente dell’Accademia, e pure il Pd di Rovigo, nonostante un deputato avesse firmato la mia richiesta di interrogazione parlamentare”.

Sulla Gambardella: “Mi sono battuto per un candidato unico del centrodestra, e per farlo ho fatto desistere Luca Bellotti dal proposito di candidarsi, gli ho detto che lui era il vecchio e doveva lasciare spazio a volti nuovi. Per questo Monica Gambardella è il candidato giusto”.
In apertura Cristiano Corazzari, assessore regionale della Lega ha invitato tutti a “cogliere l’opportunità per dare alla città una guida seria e propositiva”. La candidata di centrodestra Monica Gambardella, ha invece sottolineato gli aspetti legati alla cultura del suo programma elettorale, evidenziando che “i nostri obiettivi sono anche quelli di creare lavoro, dare slancio all’urbanistica, riqualificare i tanti vuoti urbani della città”. Infine Piergiorgio Cortelazzo, commissario polesano di Fi, e onorevole, ha lanciato il ciclone Vittorio Sgarbi”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : L'oro dell'Adriatico
Speciali: la foto di classe

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl