Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X

 
LA TUA OPINIONE
Gli stranieri che vivono in Italia devono rispettare leggi e usanze del nostro Paese... Cosa nei pensi?
  • Giusto, chi viene qui deve adattarsi al Paese che lo ospita
    56,8%
  • E' il minimo che si possa richiedere
    29%
  • Sì, è giusto ma bisogna sempre avere misura nelle cose
    7,7%
  • Credo che in questo modo non si favorisca l'integrazione
    3,9%
  • No, ognuno ha diritto di vivere secondo le proprie tradizioni e la propria cultura
    2,6%
LE PIÚ LETTE


Adria

Stillicidio di cani a Corcrevà

Stillicidio di cani a Bellombra, precisamente a Corcrevà: ben 12 amici a quattro zampe fatti fuori in malo modo; un altro è stato investito con l'auto.

venerdì 19 maggio 2017 07:46

La località di Corcrevà a Bellombra
La località di Corcrevà a Bellombra

Un vero e proprio stillicidio di cani quello che si è consumato nelle ultime settimane a Bellombra e precisamente in località Corcrevà: ben 12 amici a quattro zampe fatti fuori in malo modo con veleno da topi, quindi con sofferenze terribili; un altro è stato investito con l'auto, incidente sul quale è forte il dubbio della volontarietà.

La notizia dell'ultimo minuto è la morte di una cucciolina: l'altro giorno stava molto male, non si alzava, così si è deciso di portarla con urgenza in clinica ma vano è stato il tentativo dello staff dei veterinari di salvarla dalle emorragie interne provocate dal topicida. E da qui si è avuta la conferma inequivocabile che l'animale ha mangiato bocconi avvelenati, oltretutto lanciati nel proprio cortile.

Insieme alla cucciolina sofferente, è stato trovato un altro cane senza vita, mentre da giorni un altro non torna a casa e tutto lascia presagire il peggio: o è stato ucciso e gettato da qualche parte, oppure dopo aver mangiato il veleno si è sentito male ed è morto nei paraggi.

Il servizio sulla Voce del 19 maggio.

Powered by:
Editoriale la Voce Soc. Coop. | Direttore responsabile: Pier Francesco Bellini | Piazza Garibaldi, 17 - 45100 Rovigo | Telefono 0425 200 282 - Fax 0425 422584
Copyright 2015 © | Tutti i diritti riservati. | Impresa beneficiaria, per questa testata, dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche e integrazioni.

Testata registrata "La Voce Nuova" Registrazione del Tribunale di Rovigo n. 11/2000 del 09/08/2000 | C.F. e P.Iva 01463600294

Per la tua pubblicità su questo sito