Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X

 
LA TUA OPINIONE
Gli stranieri che vivono in Italia devono rispettare leggi e usanze del nostro Paese... Cosa nei pensi?
  • Giusto, chi viene qui deve adattarsi al Paese che lo ospita
    56,8%
  • E' il minimo che si possa richiedere
    29%
  • Sì, è giusto ma bisogna sempre avere misura nelle cose
    7,7%
  • Credo che in questo modo non si favorisca l'integrazione
    3,9%
  • No, ognuno ha diritto di vivere secondo le proprie tradizioni e la propria cultura
    2,6%
LE PIÚ LETTE


Medio-Alto-Polesine

Arrestati cinque spacciatori cinesi
1.500 piante di marijuana sequestrate

I Carabinieri del Norm di Rovigo hanno arrestato cinque cinesi che coltivavano e spacciavano marijuana. Sequestrate 1.500 piante in due case diroccate a Villanova Marchesana.

giovedì 26 maggio 2016 12:36

A 150 metri da due abitazioni diroccate a Villanova Marchesana, un odore inconfondibile di cannabis e dentro, in sei stanze, 1.500 piante in pieno vigore con le infiorescenze ancora da essiccare, scoperte dai Carabinieri del Norm di Rovigo, insieme ai colleghi di Crespino.

I militari dell'Arma hanno arrestato così cinque cinesi, tra cui una donna e due clandestini, per coltivazione e traffico di sostanze stupefacenti. Tutta la droga veniva spacciata sia al dettaglio nella zona di Rovigo che all'estero: Londra era una tappa fissa, la infatti la droga costa di più. E veniva inviata con un corriere.

Era una catena di produzione continuativa dalle piccole piante a quelle da due metri all'essiccazione. Dentro l'abitazione 149 lampade e un ciclo di irrigazione da veri professionisti. I cinesi sono stati arrestati martedì 24 maggio sera. Il fenomeno dei cinesi che si rivolgono al mercato della droga è in sviluppo, come ha sottolineato il maggiore della compagnia di Rovigo che ha coordinato le indagini, Salvatore Gibilisco.

Il servizio completo in edicola nella Voce di venerdì 27 maggio

Powered by:
Editoriale la Voce Soc. Coop. | Direttore responsabile: Pier Francesco Bellini | Piazza Garibaldi, 17 - 45100 Rovigo | Telefono 0425 200 282 - Fax 0425 422584
Copyright 2015 © | Tutti i diritti riservati. | Impresa beneficiaria, per questa testata, dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche e integrazioni.

Testata registrata "La Voce Nuova" Registrazione del Tribunale di Rovigo n. 11/2000 del 09/08/2000 | C.F. e P.Iva 01463600294

Per la tua pubblicità su questo sito