Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X

 
LA TUA OPINIONE
Gli stranieri che vivono in Italia devono rispettare leggi e usanze del nostro Paese... Cosa nei pensi?
  • Giusto, chi viene qui deve adattarsi al Paese che lo ospita
    56,8%
  • E' il minimo che si possa richiedere
    29%
  • Sì, è giusto ma bisogna sempre avere misura nelle cose
    7,7%
  • Credo che in questo modo non si favorisca l'integrazione
    3,9%
  • No, ognuno ha diritto di vivere secondo le proprie tradizioni e la propria cultura
    2,6%
LE PIÚ LETTE


Medio-Alto-Polesine

Il commosso addio a Lisa Pellizzaro

Tantissima gente nella chiesa parrocchiale dell'Annunciazione di Maria Santissima, a Ceneselli, per i funerali di Lisa Pellizzaro, tragicamente scomparsa il giorno di capodanno.

sabato 7 gennaio 2017 21:16

Chiesa di Ceneselli gremita per l'addio a Lisa Pellizzaro
Chiesa di Ceneselli gremita per l'addio a Lisa Pellizzaro

La chiesa parrocchiale dell'Annunciazione di Maria Santissima, a Ceneselli, non è riuscita a contenere i numerosi parenti, amici e conoscenti che hanno voluto portare un ultimo saluto, oggi, sabato 7 gennaio, a Lisa Pellizzaro, tragicamente scomparsa il giorno di capodanno.

Lisa, 31 anni, originaria di Ceneselli, era davvero una ragazza modello, benvoluta e amata da tutti. Laureata in economia e commercio, era stata impiegata della Belleli, la ditta che costruisce seggiolini per auto. Da qualche mese era stata assunta alla Zhermack di Badia Polesine. Per questo aveva deciso di separarsi dalla famiglia e di andare a vivere a Badia, in via Roma.

Il primo dell'anno, mentre stava raggiungendo la famiglia per il pranzo, è finita con la sua Ypsilon nello scolo Malopera, perdendo prematuramente la vita. "Rinnovo il cordoglio alla famiglia, che ha dimostrato un'enorme compostezza nonostante l'immenso dolore - afferma il primo cittadino Marco Trombini - Stiamo cercando assieme alle associazioni del paese un modo per ricordarla ma che abbia continuità negli anni".

Il servizio sulla Voce di domenica 8 gennaio

Powered by:
Editoriale la Voce Soc. Coop. | Direttore responsabile: Pier Francesco Bellini | Piazza Garibaldi, 17 - 45100 Rovigo | Telefono 0425 200 282 - Fax 0425 422584
Copyright 2015 © | Tutti i diritti riservati. | Impresa beneficiaria, per questa testata, dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche e integrazioni.

Testata registrata "La Voce Nuova" Registrazione del Tribunale di Rovigo n. 11/2000 del 09/08/2000 | C.F. e P.Iva 01463600294

Per la tua pubblicità su questo sito