Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X

 
LA TUA OPINIONE
La Provincia ha organizzato un corso per insegnare come cattirare e sopprimere le nutrie. Gli animalisti sono insorti. Voi cosa ne pensate?
  • Ottima idea, sono veramente troppe e dannose
    47,6%
  • Contro le nutrie qualcosa bisogna fare, ma non ci sono metodi meno cruenti?
    13,3%
  • Ma la Provinca non ha altro a cui pensare?
    13,3%
  • Ma che male fanno le nutrie?
    19%
  • Hanno ragione gli animalisti, è una crudeltà assurda
    6,7%
LE PIÚ LETTE


Occhiobello

Via Bassa, il cantiere aprirà a gennaio

Sarà ripristinata la banchina lungo il Po franata a ottobre, ma i mezzi pesanti non potranno più transitare. L'intervento costerà al comune poco più di 150mila euro.

martedì 20 dicembre 2016 12:11

L'assessore ai lavori pubblici Davide Valentini
L'assessore ai lavori pubblici Davide Valentini

Il cantiere per la risistemazione della scarpata di via Bassa aprirà a inizio gennaio, subito dopo le festività natalizie. I lavori previsti consistono nel ripristino della banchina lungo l'argine del Po che verso metà ottobre era franata a causa delle forti piogge.

Vista l'emergenza, il comune era subito corso ai ripari mettendo in sicurezza il tratto interessato dai crolli e limitando la circolazione dei veicoli. Si trattava, però, di una soluzione temporanea in attesa di un intervento definitivo suggerito dai tecnici specializzati, a cui nel frattempo era stato affidato l'incarico di effettuare le indagini geologiche.

Adesso il responso è arrivato e ha messo in luce la necessità di ripristinare la scarpata attraverso una rete che limiti l'erosione da parte della pioggia e di un canaletto di scolo che incanali l'acqua verso il fondo della struttura.

Secondo le previsioni di Davide Valentini, assessore ai lavori pubblici, il cantiere dovrebbe essere concluso entro fine gennaio, ma la rampa realizzata sarà vietata al transito dei mezzi pesanti per non mettere a repentaglio la stabilità di un'opera che alle casse comunali verrà a costare poco più di 150mila euro.

Powered by:
Editoriale la Voce Soc. Coop. | Direttore responsabile: Pier Francesco Bellini | Piazza Garibaldi, 17 - 45100 Rovigo | Telefono 0425 200 282 - Fax 0425 422584
Copyright 2015 © | Tutti i diritti riservati. | Impresa beneficiaria, per questa testata, dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche e integrazioni.

Testata registrata "La Voce Nuova" Registrazione del Tribunale di Rovigo n. 11/2000 del 09/08/2000 | C.F. e P.Iva 01463600294

Per la tua pubblicità su questo sito