Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X

 
LA TUA OPINIONE
In Italia le espulsioni degli stranieri irregolari, o che commettono reati, sono davvero complicate. Cosa ne pensate?
  • Volendo sarebbe tutto molto più semplice, chi commette reati va espulso
    61,4%
  • Troppi buonisti, in questo modo non se ne verrà mai a capo
    22,8%
  • Ci sono delle regole, e vanno rispettate. Piaccia o non piaccia
    5,5%
  • C'è chi, per interesse, mette i bastoni fra le ruote, vedi il caso dei profughi a cui qualcuno prepara i ricorsi
    7,6%
  • Non credo sia un problema rilevante
    2,8%
LE PIÚ LETTE


Rovigo

Come proteggersi dalla Legionella: prevenzione e profilassi

Il batterio della Legionella può rappresentare un pericolo anche tra le mura domestiche, specie negli stabili con impianti idraulici datati e non sottoposti ad una corretta manutenzione.

mercoledì 1 marzo 2017 15:10

Come proteggersi dalla Legionella: prevenzione e profilassi

La legionellosi, conosciuta anche come malattia del legionario, è una forma di polmonite, causata dal batterio Legionella pneumophila. Il microrganismo fu identificato per la prima volta solo nel 1976, nella città statunitense di Philadelphia, quando un'improvvisa epidemia colpì ben 221 persone, causando alla fine 34 vittime. Tutti i soggetti che manifestarono i sintomi della patologia avevano partecipato ad una riunione dei veterani dell'American Legion (da cui l'appellativo di "malattia del legionario") tenutasi in un albergo della città. Solo in seguito, fu possibile determinare che la causa del contagio era stata l'assenza della dovuta manutenzione dell'impianto di climatizzazione dello stabile, all'interno delle cui condutture il batterio aveva trovato l'ambiente ideale per crescere e riprodursi.

La Legionella

L. pneumophila è un batterio presente in modo diffuso nell'ambiente naturale, specialmente a livello di corsi e raccolte d'acqua. Negli ambienti chiusi, caldi e caratterizzati da un elevato tasso di umidità trova le condizioni perfette per la sua proliferazione e, per questo, i grandi impianti per il trattamento dell'acqua e dell'aria possono essere contaminati con facilità dal microrganismo.

La legionellosi: epidemiologia e contagio

La legionellosi non è una malattia che può essere trasmessa da persona a persona: il contagio avviene solo attraverso la respirazione. Il veicolo attraverso il quale il batterio può raggiungere le vie respiratorie superiori dell'uomo è quasi sempre rappresentato da un aerosol di acqua, ovvero dalla nuvola di microscopiche gocce che si formano ogni volta che un flusso d'acqua impatta contro una superficie oppure normalmente presente in ambienti come sale piscina o spa e centri benessere che impiegano acque termali non trattate.

La sintomatologia

L'infezione da Legionella è causa di una forma acuta di polmonite, che si manifesta sempre con febbre alta, forte stato di malessere generale, difficoltà nel respirare, dolore al petto e tosse produttiva. Spesso, i sintomi tardano ad essere riconosciuti perché confusi con quelli di una più comune polmonite da Streptococco. Se non trattata in maniera tempestiva con una terapia antibiotica mirata, la legionellosi può essere causa di danni permanenti ai polmoni e compromettere in maniera grave la salute del paziente, fino a causarne il decesso. Questa patologia presenta un tasso di mortalità importante, compreso tra il 5 e il 10%, che purtroppo aumenta considerevolmente nelle persone in là con gli anni, affette da patologie croniche o comunque interessate da un quadro clinico in parte già compromesso.

I casi in Italia

I ceppi più diffusi di L. pneumophila, fortunatamente, non presentano un tasso di virulenza particolarmente elevato e anche in presenza di un focolaio di infezione attivo, in genere, il numero dei casi registrati si mantiene basso. In ogni caso, i soggetti che maggiormente corrono il rischio di contrarre la malattia sono quelli affetti da malattie respiratorie, forti fumatori oppure interessati da uno stato di immunodeficienza. La diagnosi certa di legionellosi è sempre subordinata all'esame di laboratorio mirato ad identificare il batterio patogeno. Il numero degli allarmi legati a focolai di legionellosi in Italia, nell'ultimo anno, si è mantenuto all'interno delle attese, sebbene l'attenzione mediatica generatasi attorno ad alcuni casi abbia spesso dipinto una situazione di pericolo per la salute pubblica in realtà inesistente. Tra l'agosto e l'ottobre 2016, nel quartiere Montebello di Parma si è verificata un'epidemia di Legionella che ha portato al contagio di 41 persone e al decesso di 2 donne. La gravità di questo episodio è legata soprattutto alla difficoltà riscontrata dagli inquirenti nell'identificare l'origine del focolaio, ad oggi ancora sconosciuto. Viceversa, lo scorso gennaio tracce della presenza del microrganismo sono state rinvenute nell'impianto idrico di una scuola elementare del bolognese. Grazie alle contromisure adottate - sospensione dell'uso dell'acqua e sanificazione dell'intero impianto mediante clorazione - la minaccia è stata rapidamente sventata senza che si verificassero contagi, a dimostrazione dell'efficienza delle misure di prevenzione.

La prevenzione

La prevenzione della legionellosi passa essenzialmente attraverso la corretta progettazione degli impianti idraulici e dei sistemi per il ricircolo, la climatizzazione e, in generale, il trattamento dell'aria all'interno degli stabili. Le attività aperte al pubblico nelle quali è prevista la presenza o il contatto diretto con l'acqua, in particolare, devono adottare tutte le precauzioni necessarie ad assicurare una perfetta salubrità degli ambienti, nel rispetto delle regole sancite dalla legge. Per approfondire le garanzie che gli impianti di nuova generazione devono essere in grado di offrire è possibile consultare questa pagina dedicata ai requisiti di un moderno impianto di deumidificazione per locali piscina e il documento ufficiale del Ministero della Salute relativo alle Linee guida sui dispositivi di trattamento delle acque. Il batterio della Legionella può rappresentare un pericolo anche tra le mura domestiche, specie negli stabili con impianti idraulici datati e non sottoposti ad una corretta manutenzione. In particolare, le fonti di rischio possono essere rappresentate da situazioni apparentemente del tutto innocue. La doccia, ad esempio, può diventare l'ambiente perfetto per la crescita della Legionella, che si localizza soprattutto all'interno dei tubi dell'acqua calda; la nebulizzazione che si verifica a livello del soffione, poi, diventa il mezzo ideale per la trasmissione del batterio. Persino il ferro da stiro può rappresentare un pericolo, ragion per cui si raccomanda di evitare i modelli dotati di nebulizzatore. Infine, occorre prestare attenzione anche all'impianto di irrigazione, specie se l'acqua utilizzata non è quella dell'acquedotto ma proviene da depositi di acqua piovana o pozzi autonomi. Allo stato attuale, la diffusione dei focolai registrati in Italia e il numero dei contagi non destano particolari preoccupazioni nonostante i decessi verificatisi lo scorso anno. Tuttavia, solo attraverso un puntuale monitoraggio e una scrupolosa attenzione alla sanificazione e alla manutenzione degli impianti potrà essere possibile eliminare alla radice il pericolo rappresentato da questo insidioso microrganismo.

Powered by:
Editoriale la Voce Soc. Coop. | Direttore responsabile: Pier Francesco Bellini | Piazza Garibaldi, 17 - 45100 Rovigo | Telefono 0425 200 282 - Fax 0425 422584
Copyright 2015 © | Tutti i diritti riservati. | Impresa beneficiaria, per questa testata, dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche e integrazioni.

Testata registrata "La Voce Nuova" Registrazione del Tribunale di Rovigo n. 11/2000 del 09/08/2000 | C.F. e P.Iva 01463600294

Per la tua pubblicità su questo sito