Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X

LE PIÚ LETTE


Rovigo

Esempi positivi e dialogo per battere il bullismo nello sport

Grande successo per il convegno organizzato venerdì sera dall'associazione rodigina #unitiinrete.

martedì 14 novembre 2017 12:45

Il mondo dello sport polesano ha risposto "presente" all'invito di #unitiinrete, neonata associazione rodigina che venerdì 10 novembre ha proposto in una gremita Sala della Gran Guardia il convegno dal titolo "Il ruolo dello sport nella prevenzione e nel contrasto di bullismo e cyberbullismo". Un incontro inserito nel format "Sport Events" del Coni Point di Rovigo e patrocinato da Comune di Rovigo e Ufficio Scolastico. A sviscerare un tema tanto delicato quanto attuale Federica Boniolo e Sara Colognesi, psicologhe rodigine di #unitiinrete, che dal palco hanno raccolto le utili testimonianze portate dai rappresentanti di cinque realtà sportive polesane.

In apertura i saluti del Comune di Rovigo per voce di Alessandra Sguotti. "Parlare di queste tematiche è sicuramente la via migliore per trovare soluzioni - ha ricordato l'assessore alla cultura di Palazzo Nodari - Da parte del Comune ci sarà sempre sostegno a tutte le iniziative di #unitiinrete.  "Questo convegno è il primo appuntamento del progetto "Sport Events" che il Coni Point di Rovigo ha proposto allo scopo di sostenere alcuni dei principali eventi legati allo sport di novembre e dicembre - ha poi ricordato il delegato provinciale a cinque cerchi Lucio Taschin - Grazie di cuore all'associazione #unitiinrete per aver creato l'opportunità di affrontare un problema che coinvolge tutti coloro che quotidianamente operano nel mondo dello sport.

Semplici e diretti i consigli dati alla platea da Sara Colognesi e Federica Boniolo in chiusura di serata. "Gli studi confermano quanto sia inutile un'attività di prevenzione che coinvolga solo i ragazzi - hanno spiegato le psicologhe di #unitiinrete - I primi a dover essere formati sul problema sono gli adulti. Il loro esempio è fondamentale. E poi non va trascurato il dialogo: occorre mantenere sempre aperta la comunicazione tra allenatori e ragazzi".

Powered by:
Editoriale la Voce Soc. Coop. | Direttore responsabile: Pier Francesco Bellini | Piazza Garibaldi, 17 - 45100 Rovigo | Telefono 0425 200 282 - Fax 0425 422584
Copyright 2015 © | Tutti i diritti riservati. | Impresa beneficiaria, per questa testata, dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche e integrazioni.

Testata registrata "La Voce Nuova" Registrazione del Tribunale di Rovigo n. 11/2000 del 09/08/2000 | C.F. e P.Iva 01463600294

Per la tua pubblicità su questo sito