Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X

 
LA TUA OPINIONE
Ci sono comuni che, grazie agli autovelox, ripianano i propri bilanci. Ma è giusto?
  • Sì, se uno non rispetta i limiti deve pagare
    26,4%
  • Se i velox vengopn usati come deterrenti contro gli eccessi di velocità, perché no?
    5,4%
  • Se sono in bella mostra e segnalati non c'è niente di illegale
    6,2%
  • E' solo una truffa ai danni dei poveri automobilisti, come se non pagassimo già abbastanza tasse
    48,8%
  • E' un'autentica follia. Se i comuni non hanno i soldi non li vadano a cercare nelle tasche dei cittadini e degli automobilisti
    12,4%
LE PIÚ LETTE


Rovigo

In bici ubriaco, condannato a 8 mesi per guida in stato di ebbrezza

Condannato a ben 8 mesi un ciclista che, ubriaco marcio, zigzagava sull'Eridania tra Castelmassa e Ficarolo. Il giudice ha considerato il fatto grave per la sua incolumità e per quella degli altri.

Ketty Areddia
lunedì 28 novembre 2016 17:41

E' stato condannato a 8 mesi di reclusione e a 3mila euro di multa un ciclista che zigzagava lungo la Eridania, tra Castelmassa e Ficarolo, completamente ubriaco.
L'uomo, un 56enne di Felonica (Mantova), era stato fermato esattamente a Salara il 14 aprile del 2014, dopo che la polizia locale aveva avuto una segnalazione dal conducente di un'auto spaventato dalla condotta spericolata del ciclista.

Il tribunalenon ha ritenuto di emettere un decreto penale e di "chiuderla lì", perché data la pericolosità della condotta, dovuta al fatto che girava in bici da ubriaco lungo una strada trafficata e in pieno giorno, il fatto non era da ritenere di lieve entità.

Stamattina, 28 novembre, davanti al giudice Valentina Verduci, l'avvocato d'ufficio Andrea Braccioli, del Foro di Rovigo, ha tentato di difendere il suo assistito, ma anche il testimone ha sottolineato che era molto pericoloso per la sua incolumità e per quella degli altri automobilisti.

Il pm d'udienza Luciana Losito ha chiesto 10 mesi di reclusione, il giudice del tribunale di Rovigo ha deciso per 8 mesi di condanna.

Il servizio completo sulla Voce di Rovigo di domani 29 novembre

Powered by:
Editoriale la Voce Soc. Coop. | Direttore responsabile: Pier Francesco Bellini | Piazza Garibaldi, 17 - 45100 Rovigo | Telefono 0425 200 282 - Fax 0425 422584
Copyright 2015 © | Tutti i diritti riservati. | Impresa beneficiaria, per questa testata, dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche e integrazioni.

Testata registrata "La Voce Nuova" Registrazione del Tribunale di Rovigo n. 11/2000 del 09/08/2000 | C.F. e P.Iva 01463600294

Per la tua pubblicità su questo sito