Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X

LE PIÚ LETTE


Rovigo

Morto a 23 anni in pronto soccorso, non si archivia

La famiglia di Marco Fabbris, morto a settembre del 2016 dopo un ricovero in pronto soccorso ad Adria, è riuscita a ottenere un prolungamento delle indagini sul decesso del 23enne.

giovedì 7 dicembre 2017 15:01

Le indagini sulla morte di Marco Fabbris, 23 anni, continueranno. Questa la decisione presa martedì (5 dicembre) dal gip Mondaini del Tribunale di Rovigo su un caso che ha sconvolto l'intera città di Adria, dove il 24enne abitava.

Il ragazzo era entrato al pronto soccorso dell'ospedale di Adria il 13 settembre del 2016 lamentando forti dolori alla gola e gonfiore.

Due giorni dopo era morto. La Procura aveva indagato otto medici, chiedendo poi l'archiviazione delle indagini ritenendo che non ci fossero responsabilità da parte loro.

Ma i familiari, assisiti dall'avvocato Federico Bardelle, si sono opposti, convinti che si possa ancora scavare sulla tragica vicenda per capire se fosse stato possibile salvare il figlio. E il giudice per le indagini preliminari ha accolto la loro richiesta.

Il servizio completo sulla Voce di Rovigo di domani 8 dicembre

Powered by:
Editoriale la Voce Soc. Coop. | Direttore responsabile: Pier Francesco Bellini | Piazza Garibaldi, 17 - 45100 Rovigo | Telefono 0425 200 282 - Fax 0425 422584
Copyright 2015 © | Tutti i diritti riservati. | Impresa beneficiaria, per questa testata, dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche e integrazioni.

Testata registrata "La Voce Nuova" Registrazione del Tribunale di Rovigo n. 11/2000 del 09/08/2000 | C.F. e P.Iva 01463600294

Per la tua pubblicità su questo sito