Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X

 
LA TUA OPINIONE
Gli stranieri che vivono in Italia devono rispettare leggi e usanze del nostro Paese... Cosa nei pensi?
  • Giusto, chi viene qui deve adattarsi al Paese che lo ospita
    56,8%
  • E' il minimo che si possa richiedere
    29%
  • Sì, è giusto ma bisogna sempre avere misura nelle cose
    7,7%
  • Credo che in questo modo non si favorisca l'integrazione
    3,9%
  • No, ognuno ha diritto di vivere secondo le proprie tradizioni e la propria cultura
    2,6%
LE PIÚ LETTE


Rovigo

Quando la stalker è donna

Una storia di infedeltà e di passione finita in tribunale, vede alla sbarra una donna, accusata di stalking, dopo essere rimasta incinta due volte del suo ex amante.

mercoledì 11 gennaio 2017 15:55

Amanti, per alcuni mesi, lui sposato, lei separata con un figlio, entrambi bassopolesani. Ma è con la fine della storia che - secondo l'accusa - la 45enne va fuori di testa e comincia a tempestare di messaggi e di sms l'oggetto dei suoi desideri, tornato dalla moglie. L'uomo sarebbe anche stato pedinato, tanto da accusare uno stato d'ansia tale da fargli cambiare le abitudini di vita.

Secondo la donna, invece, era anche rimasta incinta dell'amante per ben due volte durante la relazione. Gravidanze interrotte. Per lei, nella mattinata di oggi c'è stato il rinvio a giudizio. Uno di quei casi in cui solo il dibattimento può chiarire in che contesto è maturato il presunto reato di stalking.

L'uomo, 10 anni più grande dell'imputata, si è anche costituito parte civile con l'avvocato Cecilia Tessarin, ed è presumibile che chiederà un risarcimento. La donna accusata, invece, è difesa dagli avvocati Angela Zambelli e Valentina Bovolenta. La tesi della donna è che non intendeva perseguitarlo, ma avere spiegazioni della fine della loro storia. Dopo la denuncia per stalking effettivamente la donna ha smesso di tempestare l'ex amante di chiamate, sms ed appostamenti.

Il servizio completo domani 12 gennaio sulla Voce di Rovigo

Powered by:
Editoriale la Voce Soc. Coop. | Direttore responsabile: Pier Francesco Bellini | Piazza Garibaldi, 17 - 45100 Rovigo | Telefono 0425 200 282 - Fax 0425 422584
Copyright 2015 © | Tutti i diritti riservati. | Impresa beneficiaria, per questa testata, dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche e integrazioni.

Testata registrata "La Voce Nuova" Registrazione del Tribunale di Rovigo n. 11/2000 del 09/08/2000 | C.F. e P.Iva 01463600294

Per la tua pubblicità su questo sito