Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X

 
LA TUA OPINIONE
Per il Parco del Delta sono in arrivo due settimane decisive, con la legge di riforma che è approdata alla Camera. Come vedete il futuro del nostro Parco?
  • Un Parco unico insieme con l'Emilia Romagna
    10,3%
  • Un Parco regionale autonomo e vicino al territorio e alle sue esigenze
    36,2%
  • Un Parco nazionale, perché così arrivano i finanziamenti dello Stato
    13,8%
  • Non vedo un futuro per il Parco del Delta, entità che il territorio non ha mai gradito
    29,3%
  • Qualsiasi cosa, a patto che si riesca finalmente a fare turismo nel nostro Delta
    10,3%
LE PIÚ LETTE


Rovigo

Quattro anni per un "sasso" di cocaina da 30mila euro

Sono stati condannati con rito abbreviato due fratelli albanesi, residenti da sempre a Rovigo, che a maggio scorso erano stati arrestati per spaccio dalla squadra mobile di Rovigo.

mercoledì 11 gennaio 2017 21:23

La squadra Mobile di Rovigo, con al centro, il vicequestore aggiunto Bruno Zito
La squadra Mobile di Rovigo, con al centro, il vicequestore aggiunto Bruno Zito

Erano stati arrestati nel maggio scorso dalla squadra mobile di Rovigo, guidata dal vicequestore aggiunto Bruno Zito. Nella giornata di oggi 11 gennaio, Denis Ahmeti, 26 anni, e Desad Ahmeti, 24 anni, incensurati e manovali senza occupazione, sono stati condannati per spaccio di droga a 4 anni di reclusione e a 17mila euro di multa con rito abbreviato dal giudice per l'udienza preliminare Alessandra Martinelli.

La difesa dei due fratelli, uno dei quali voleva addossarsi tutta la colpa, non ha convinto il giudice: sostenevano che la droga era una scorta che avevano fatto prima di partire per l'Albania e che i soldi - 31mila euro cash - erano i risparmi dei genitori.

I due giovani erano stati trovati con un "sasso" da 110 grammi di cocaina pura dentro l'auto e con 31mila euro dentro un armadio di casa.

Il servizio completo domani 12 gennaio sulla Voce di Rovigo

Powered by:
Editoriale la Voce Soc. Coop. | Direttore responsabile: Pier Francesco Bellini | Piazza Garibaldi, 17 - 45100 Rovigo | Telefono 0425 200 282 - Fax 0425 422584
Copyright 2015 © | Tutti i diritti riservati. | Impresa beneficiaria, per questa testata, dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche e integrazioni.

Testata registrata "La Voce Nuova" Registrazione del Tribunale di Rovigo n. 11/2000 del 09/08/2000 | C.F. e P.Iva 01463600294

Per la tua pubblicità su questo sito