Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X

 
LA TUA OPINIONE
Una ragazza è stata multata dai vigili urbani perché aveva comprato in spiaggia, da un abusivo, un asciugamano da pochi euro. Cosa ne pensare?
  • E' giusto. Comprare dagli abusivi non fa altri che aumentarne il numero
    20%
  • Le spiagge a volte sembrano dei mercati abusivi. E' giusto intervenire con qualsiasi mezzo.
    48,8%
  • E' sbagliato comprare dagli abusivi, ma multare chi compra mi sembra eccessivo
    8,1%
  • Che senso ha multare chi compra e non chi vende?
    9,4%
  • Ma questi sono i veri problemi?
    11,3%
  • Gli abusivi non fanno certamente concorrenza ai negozi.
    2,5%
LE PIÚ LETTE


Rovigo

Richiedenti asilo sopra quota 800: sono 175 più del previsto

L'ultimo report: sono 560 a Rovigo e dintorni e 261 nel Basso Polesine. E ora ne arriveranno in tutti i comuni: almeno 6 nei centri più piccoli.

mercoledì 11 gennaio 2017 10:00

Un gruppo di profughi all'ostello Canalbianco di Arquà Polesine (foto d'archivio)
Un gruppo di profughi all'ostello Canalbianco di Arquà Polesine (foto d'archivio)

Dovrebbero essere 646, in realtà superano le 800 unità. E il loro numero è destinato ad aumentare, specie alla luce dell'accordo tra Viminale a Anci che prevede la redistribuzione obbligatoria dei richiedenti asilo in tutti i comuni veneto, con una quota minima di 6 assegnati per tutti i comuni sotto i duemila abitanti. Polesine compreso.

Eppure, l'ultimo report regionale descrive una situazione già critica: al 30 novembre scorso, erano presenti 560 profughi nel territorio dell'Ulss 18, e dunque tra Rovigo e il Medio e Alto Polesine, e altri 261 nella zona sotto il controllo dell'Ulss 19, quindi Adria e il Delta del Po. Per un totale di 821 richiedenti asilo.

Il tutto, sebbene il riparto stabilito proprio dalla Regione per la nostra provincia, e aggiornato più volte (l'ultima alla fine dell'agosto scorso) fissi la quota di accoglienza a 646 richiedenti asilo. Dall'inizio dell'emergenza, in Polesine ne sono transitati 1.953.

Il servizio completo sulla Voce in edicola mercoledì 11 gennaio.

Powered by:
Editoriale la Voce Soc. Coop. | Direttore responsabile: Pier Francesco Bellini | Piazza Garibaldi, 17 - 45100 Rovigo | Telefono 0425 200 282 - Fax 0425 422584
Copyright 2015 © | Tutti i diritti riservati. | Impresa beneficiaria, per questa testata, dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche e integrazioni.

Testata registrata "La Voce Nuova" Registrazione del Tribunale di Rovigo n. 11/2000 del 09/08/2000 | C.F. e P.Iva 01463600294

Per la tua pubblicità su questo sito