Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X

 
LA TUA OPINIONE
In ottobre si voterà per il referendum sull'autonomia del Veneto. Cosa ne pensate?
  • Giusto partecipare per fare sentire la propria voce-
    46,3%
  • Bene, anche se purtroppo alla fine cambierà poco...
    7,8%
  • L'autonomia non basta, serve l'indipendenza dall'Italia
    5,5%
  • Quei soldi si potevano spendere meglio
    5,1%
  • Ma quale autonomia...
    35,3%
LE PIÚ LETTE


Rovigo

Un nuovo velox sulla Statale 16

In quel punto c'è il limite dei 50 all'ora. Il sindaco Panella: "Bisognava ridurre le velocità delle auto".

giovedì 6 luglio 2017 23:51

Su quella strada, che attraversa Bosaro, e collega Rovigo con la direttrice verso Ferrara, sono passate auto che sfrecciavano ai 200 all'ora.

Ed anche per questo tra pochi giorni entrerà in funzione il nuovo velox installato mercoledì scorso lungo la statale 16, a ridosso delle strisce pedonali.

In quel punto il limite è dei 50 all'ora, facile prevedere che non saranno pochi i furbetti dell'acceleratore ad essere immortalati dal nuovo occhio elettronico. Un velox, anche se di quelli che funzionano solo con la presenza della pattuglia di vigili, che di fatto mette in guardia migliaia e migliaia di polesani. Quel tratto di strada, infatti è praticamente alle porte di Rovigo ed ogni giorno è percorso da una media di 18mila veicoli. Un fiume a quattro ruote, in perenne movimento e che ora deve guardarsi bene dal non superare i 50, pena una sonora multa e magari il taglio di punti dalla patente di guida.

A spiegare la nuova installazione è il sindaco di Bosaro, Daniele Panella: "In quel tratto di statale 16 transitano tantissime auto, molto spesso anche a velocità altissime. Durante un pomeriggio un'auto, tempo fa, è addirittura sfrecciata ai 200 all'ora. Assurdo perché lì ci sono le strisce pedonali, la fermata dell'autobus, insomma c'era e c'è la necessità di fare prevenzione e spingere le auto a ridurre la velocità".

Il servizio completo sulla Voce del 7 luglio.

Powered by:
Editoriale la Voce Soc. Coop. | Direttore responsabile: Pier Francesco Bellini | Piazza Garibaldi, 17 - 45100 Rovigo | Telefono 0425 200 282 - Fax 0425 422584
Copyright 2015 © | Tutti i diritti riservati. | Impresa beneficiaria, per questa testata, dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche e integrazioni.

Testata registrata "La Voce Nuova" Registrazione del Tribunale di Rovigo n. 11/2000 del 09/08/2000 | C.F. e P.Iva 01463600294

Per la tua pubblicità su questo sito