Informativa

Per migliorare il nostro servizio, la tua esperienza di navigazione e la fruizione pubblicitaria questo sito web utilizza i cookie (proprietari e di terze parti). Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.

OK X

LE PIÚ LETTE


Rovigo

Vicini stranieri, è una lotta continua

Gli inquilini di galleria Balotta e di via don Minzoni costretti alla convivenza. La condomina: "I proprietari hanno affittato per mettere a rendita, tanto loro abitano altrove".

giovedì 12 ottobre 2017 07:09

Galleria Balotta Polizia Vigili Urbani 0
Galleria Balotta Polizia Vigili Urbani 0

Se "non affitto agli stranieri" è tacciabile di razzismo, provate a mettervi nei panni degli inquilini che durante tutto l'anno lottano per avere sonni tranquilli, un vano scala decoroso, il corretto numero di abitanti e non il doppio di quanto è possibile ospitare.

Solo dopo anni di battaglie, chiamate al 113 nel pieno della notte e interventi della polizia locale, i condomini della galleria Balotta a Rovigo hanno ottenuto qualche risultato. "Il prefetto - spiega una residente nel palazzo - questa primavera ha revocato la convenzione con la cooperativa che ospita richiedenti asilo, e così dei tre appartamenti occupati, se ne è liberato uno. Almeno respiriamo un po'".

E' moderata nei toni, e anche contenta dei risultati che hanno ottenuto con gli stranieri nel condominio.

"Attualmente - dichiara quasi incrociando le dita - i ragazzi, sono tutti tra i 18 e i 23 anni, sembrano aver capito che conviene comportarsi bene, ma è ovvio che se lasci dei ragazzini senza regole e da soli fanno il disastro. C'è voluta la nostra insistenza e i controlli delle forze dell'ordine per mettere un freno alla sregolatezza. Questo è un condominio di anziani soli, ricordo. Così come ci tengo a sottolineare che c'è anche una famiglia di nigeriani, papà mamma e bimbi, che sono delle brave persone, si comportano bene".

L'ingresso di stranieri nel palazzo ha creato anche dissapori con i proprietari che hanno affittato "senza mai renderci partecipi, volevano mettere a reddito e ci sono riusciti, tanto loro abitano altrove".

Sul lato opposto del centro città, in via Don Minzoni, un altro esempio di come non dovrebbe essere la convivenza in un paese civile.

Il servizio completo sulla Voce di Rovigo di oggi 12 ottobre

Powered by:
Editoriale la Voce Soc. Coop. | Direttore responsabile: Pier Francesco Bellini | Piazza Garibaldi, 17 - 45100 Rovigo | Telefono 0425 200 282 - Fax 0425 422584
Copyright 2015 © | Tutti i diritti riservati. | Impresa beneficiaria, per questa testata, dei contributi di cui alla legge n. 250/90 e successive modifiche e integrazioni.

Testata registrata "La Voce Nuova" Registrazione del Tribunale di Rovigo n. 11/2000 del 09/08/2000 | C.F. e P.Iva 01463600294

Per la tua pubblicità su questo sito