you reporter

Un cigno scomparso, un altro è ferito <br/> dopo la gara nel Canalbianco

Adria

cigno[1].JPG

Il cigno rimasto ferito

ADRIA - Un cigno che non si trova più e un altro che è rimasto ferito: questo sembra essere il bilancio a seguito della gara di pescasportiva svoltasi domenica scorsa nel ramo interno del Canalbianco.

La manifestazione è stata autorizzata dalla Provincia senza prendere in considerazione i pericoli per i cigni con una ottantina di pescatori impegnati nella gara. Per ben due volte sono intervenuti i vigili del fuoco per soccorrere gli animali che avevano abboccato gli ami; uno è rimasto con l'amo incastrato nell’ala per tutta la settimana. E, da quanto si apprende in via informale, di un cigno non si hanno più notizie.

A dir poco infuriati i componenti del gruppo degli Amici dei cigni. “Troviamo a dir poco incomprensibile che sia stata autorizzata una gara del genere - dicono - in ogni caso adesso deve essere chiara a tutti, sindaco in primis, la pericolosità per i cigni dei pescatori nel ramo interno del Canalbianco”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Acquevenete assume 10 persone
SOCIETA’ PARTECIPATE

Acquevenete assume 10 persone

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl