you reporter

Adria

Adria, furti a raffica nel cuore della notte

Bottino di 300 euro, gravi danni a infissi e strumenti, ma una telecamera ha registrato tutto: c'è l'identikit del ladro.

Adria, furti a raffica nel cuore della notte

I danni al tabbacchino

Raffica di furti ad Adria nella notte tra giovedì e venerdì e danni per qualche migliaia di euro per le attività commerciali coinvolte per i danneggiamenti a infissi e strumenti di lavoro, anche se il bottino per i malviventi risulta abbastanza scarso: sui 300 euro. A farne le spese è il salone da Silvia in via Alberto Mario: la titolare ha avuto la leggerezza di lasciare il contante nel cassetto perché al mattino dopo doveva pagare un fornitore, ma quando ha aperto il negozio di parrucchiera ha trovato tutto a soqquadro, il cassetto aperto e i soldi spariti. I ladri hanno prima forzato la serratura della porta, non riuscendo ad aprirsi un varco, sono passati forzando il finestrino nella parte alta della vetrata.

Secondo la testimonianza di qualche vicino, l’intromissione sarebbe avvenuta intorno alle 2.30. Stessa operazione nel salone da Vanna distante una cinquantina di metri, ma in via Arzeron: i ladri sono entrati allo stesso modo, non hanno trovato soldi e se sono andati non prima di aver rovesciato tutto. Poco più in là, all’incrocio tra via Arzeron e via Marconi, un ladro ha tentato di entrare nella tabaccheria all’Angolo: a calci e pugni ha tentato di sfondare la vetrata della porta non sapendo che è antisfondamento ed ha resistito, pur rimanendo fortemente danneggiata.

Prima ha tentato di forzare la serratura con un cacciavite che si è pure spezzato e i resti sono stati raccolti dal titolare quando al mattino ha riaperto il negozio ed ha trovato l’amara sorpresa. Subito ha chiamato i Carabinieri che hanno avviato le indagini per tutti e tre i casi. Il ladro potrebbe avere le ore contate: infatti la tabaccheria è dotata di un sistema di videosorveglianza interna che ha registrato tutto e si vede una persona, sui 175 centimetri, cappellino in testa, zainetto sulle spalle mentre tenta lo scasso, il tutto alle 4.20. I Carabinieri hanno acquisito anche le immagini delle telecamere di alcuni privati della zona: da anni abitazioni e negozi sono preda dei ladri.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl