you reporter

Attive Terre

Pediatria ad Adria, una biblioteca in reparto

L’ultimo atto del progetto “Leggo dunque sogno” si è svolto in ospedale ad Adria. Sarà la “Dispensa della felicità”, primi libri donati dagli studenti del liceo e del Colombo.

La consegna di libri nuovi e usati al reparto di pediatria dell’ospedale “Santa Maria Regina degli Angeli” di Adria per gettare le basi di una biblioteca già denominata “Dispensa della felicità” ha concluso nella maniera più significativa il progetto “Leggo dunque sogno” portato avanti da Attive terre. Insieme all’associazione hanno partecipato alla raccolta dei libri il comprensivo Adria 1 e gli istituti superiori “Bocchi-Galilei” e “Colombo”.

Proprio gli studenti di queste ultime scuole, in particolare la 4A, scienze umane seguiti dalla docente Debora Prearo e la 3B socio sanitario guidati dalle insegnanti Rosaria Puzzovivo, Morena Berton e Sara Pizzardo, hanno concluso l’attività del progetto con la “Palestra della condivisione e sostegno” realizzando un’attività di animazione che si è sviluppata in due momenti. La prima parte nel reparto pediatrico con il laboratorio di lettura animata, condotto con la collaborazione musicale del Quintetto di fiati del conservatorio “Buzzolla” composto da Marta Bruno flauto, Ludovica La Marca oboe, Anna Maria Tarozzo clarinetto, Igor Tiozzo corno e Francesco Pizzo fagotto coordinati da Dante Bernardi i quali hanno mirabilmente eseguito alcuni brani attinenti il tema della narrazione, ossia “Il circo”.

La seconda parte si è svolta nella sala decreti dell’ex Ulss 19, dove si è svolta la rappresentazione “Regalo prezioso”. Sempre ispirato al circo, ma un circo speciale, con i suoi lustrini per fantasticare e sognare, per tornare a quello che è “il circo della vita” fatto di mille colori, coriandoli e stelle che permettono di gioire e anche di superare i momenti di malinconia e tristezza. Un particolare apprezzamento è giunto anche da Alessandro Andreello, presidente di Attive Terre, ricordando prima di tutto che “l’associazione si prefigge di aiutare il prossimo, anche in situazioni di svantaggio e sofferenza, attraverso la lettura e i suoi molteplici impieghi”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Acquevenete assume 10 persone
SOCIETA’ PARTECIPATE

Acquevenete assume 10 persone

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl