you reporter

Verso le elezioni

Il patto delle due leonesse: Passadore sostiene Furlanetto

Sodalizio tra Forza Rovigo e Fratelli d'Italia con l'avvocato Passadore che sostiene la collega Furlanetto. E parte della Bobosindaco scarica Barbujani cercando casa nel centrodestra.

Il patto delle due leonesse: Passadore sostiene Furlanetto

Sandra Passadore e Giorgia Furlanetto

Entra in gioco una nuova forza politica, la lista civica Forza Adria la cui leader è Sandra Passadore che sostiene Giorgia Furlanetto come candidata sindaco. La presentazione della lista è in programma sabato 5 maggio sera alle 18 in sala Cordella, intanto venerdì pomeriggio è stato ufficializzato il patto tra le due leonesse adriesi. L’avvocato di Fratelli d’Italia incassa il sostegno, ringrazia e, usando il gergo sportivo, alza l’asticella intravvedendo il ballottaggio. “Abbiamo un progetto politico chiaro e coerente, abbiamo persone valide, abbiamo i numeri per non temere gli altri contendenti”. Da parte sua Passadore, come le viene meglio, usa l’artiglieria pesante e attacca a testa bassa. “Abbiamo cercato in tutti i modi e fino all’ultimo l’unità del centrodestra, anche Furlanetto era disposta a fare un passo indietro davanti a una candidatura autorevole unitaria e condivisa”. Segno che la Beltrame non è giudicata tale.

Si consuma, intanto, lo strappo ampiamente preannunciato nella Bobosindaco. Così un parte del gruppo dirigente capitanato dall’ex assessore Patrizia Osti, l’ex capogruppo Fabiano Paio e l’ex presidente del lista Luca Trombini, annunciano il divorzio. “Le scelte politiche ci portano a fare percorsi diversi - si legge in premessa - ma non fanno venire meno la stima e l’amicizia nei confronti degli amici della Bobosindaco e soprattutto verso Massimo Barbujani”. Quindi ricordano “i nostri valori di riferimento sono quelli del centrodestra; in una delle ultime riunioni, a maggioranza, abbiamo dato indicazione a Barbujani di verificare una convergenza con il centrodestra, come interlocutore privilegiato. Un’indicazione che non ha avuto seguito”. “Stiamo valutando le modalità più opportune per sostenere le forze politiche di centrodestra, Forza Italia e Lega Nord in testa” concludono. Non va dimenticato, tuttavia, che la caduta di Bobo è frutto di una crisi interna del centrodestra. Tra i firmatari Anna Franzoso, Sandra Cappello, Renzo Guarnieri, Simone Stoppa, Michele Milesi, Cristina Merlin e Fabio Fecchio.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl