you reporter

Verso le elezioni

Beltrame a Cavanella Po: "Basta profughi, Sprar bocciata"

La candidata sindaco di centrodestra, Emanuela Beltrame, sostenuta da Lega e Forza Italia, si è presentata a Cavanella Po.

Beltrame a Cavanella Po: "Basta profughi, Sprar bocciata"

La serata di presentazione di Emanuela Beltrame a Cavanella Po

Parte da Cavanella Po la campagna elettorale di Emanuela Beltrame candidata sindaco sostenuta da Lega e Forza Italia. Al suo fianco, questa sera martedì 15 maggio, due ex vicesindaci: Giorgio D'Angelo leader del Carroccio adriese e Federico Simoni vice coordinatore provinciale degli azzurri, quindi l'ex assessore Patrizia Osti e la capogruppo uscente FI Mara Bellettato.

Il primo tema affrontato, quello più scottante in paese, è la forte presenza di immigrati a Borgo Fiorito. D'Angelo si è tolto subito un sassolino, ricordando che finché lui era in giunta, con delega alla sicurezza, i "profughi non sono arrivati perché ho sempre cercato di sviarli quando ne sentivo parlare". Adesso fa sapere di "avere un'idea in testa per liberare definitivamente Borgo Fiorito" anche se al momento non è entrato nei dettagli per spiegare questa sua soluzione. Simoni ha ricordato "l'impiego dei profughi in lavori di pubblica utilità per fare di necessità virtù".

Comunque Beltrame è stata categorica, e con lei Lega e Forza Italia, nel respingere ogni tentativo di portare altri profughi e nel bocciare lo Sprar. "Non è vero - ha ammonito - come dicono alcuni miei avversari che con lo Sprar si riducono i profughi a Cavanella Po perché resta a discrezione del prefetto, pertanto oltre ai 60 immigrati che arriverebbero con lo Sprar, avremo altri profughi a Borgo Fiorito". Inoltre ha osservato che "i costi dello Sprar sono a carico del comune per il 5% ma finora quei comuni che ci hanno aderito non hanno ancora ricevuto i rimborsi dallo stato, oltre al fato che il comune, con i soldi della comunità deve provvedere a mettere a disposizione gli ambienti e l'educazione di queste persone". Quindi ha promesso: " La nostra attenzione prioritaria è per i cittadini adriesi del centro e delle frazioni, i problemi sono tanti, le risorse poche, pertanto sono loro la nostra priorità".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

Speciali: energia
speciali : meraviglie del delta

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl