you reporter

Verso il ballottaggio

Cavallari e Simoni, prove di avvicinamento

All'indomani del primo turno, primi incontri per cercare possibili apparentamenti o sostegni esterni

Cavallari e Simoni, prove di avvicinamento

Lamberto Cavallari

La strada che conduce al ballottaggio di domenica 24 giugno è iniziata già all'indomani del primo turno, con i primi incontri per cercare di disegnare le strategie da parte dei due possibili sindaci di Adria: Omar Barbierato e Lamberto Cavallari.

Proprio quest'ultimo ha già incontrato quella parte politica che potrebbe portare una parte di quei voti necessari almeno per partire alla pari con Barbierato. Il primo interlocutore è Federico Simoni e Forza Italia. Un po' per il fatto che i rapporti con lui sono sempre stati buoni, nel corso delle giunte di Bobo Barbujani, un po' perché l'ex sindaco con la sua lista è con Cavallari. Quasi un ritorno a casa per Simoni, che lascerebbe la coalizione con la Lega Nord.

A proposito di Carroccio, la sconfitta di Emanuela Beltrame è stata netta, e la candidata sindaco del centrodestra non le ha mandate a dire a chi si è sfilato dalla coalizione che governa in regione Veneto: "Un centrodestra unito poteva essere in grado di acciuffare, anche se per poco e solo sul filo di lana, il ballottaggio". Ma il centrodestra non poteva essere unito, anche perché la candidata di Fratelli d'Italia, Giorgia Furlanetto, la prima ad annunciare che sarebbe scesa in pista, è stata chiara nella sua analisi sottolineando "l'arroganza e la presunzione dei coordinatori di Forza Italia e Lega che con le loro scelte hanno impedito ogni possibilità di alleanza".

Dall'altra parte della barricata, rispetto a tutti, c'è un Omar Barbierato che ha raggiunto la maggioranza relativa tra i candidati sindaci, partendo ora favorito per la vittoria finale. "Il nostro messaggio è rivolto a tutti coloro che sentono una necessità di cambiamento nel modo di amministrare - le sue parole - e nella difesa della trasparenza, della legalità, dei diritti delle persone, dei servizi socio sanitari, del Csa pubblico, dell’ambiente e del lavoro". Potrebbe raccogliere le preferenze degli elettori del Movimento 5 stelle, che comunque rimarranno fuori dal consiglio. Elena Suman, la candidata sindaco grillina, non si è espressa in merito, ma ha voluto ringraziare la sua squadra dicendo che terranno comunque la guardia alta.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl