you reporter

Il riconoscimento

Antonio Finotti cittadino onorario di Adria

Il presidente onorario della Fondazione Cariparo ha commentato: "Sono commosso e onorato".

Antonio Finotti è cittadino onorario di Adria, la millenaria città etrusca. Il prestigioso riconoscimento al presidente onorario della fondazione Cariparo, compirà 90 anni il prossimo 8 novembre, è stato conferito questa mattina, sabato 13 ottobre, nell’aula consiliare di Palazzo Tassani dal sindaco Omar Barbierato affiancato dal presidente del consiglio comunale Francesco Bisco, quindi la giunta al completo e diversi consiglieri comunali.

Nutrito il parterre di autorità accorse nella città etrusca: dall’assessore regionale Cristiano Corazzari a Gilberto Muraro già rettore dell’Università di Padova che ha raccolto il testimone in fondazione, da Livio Crepaldi a Antonio Giolo gli adriesi che si sono alternati nel consiglio della fondazione, dalla direttrice del museo archeologico Alberta Facchi al direttore dell’archivio capitolare Aldo Rondina, dall’arciprete della Cattedrale mons. Antonio Donà al viceprefetto Carmine Fruncillo già commissario straordinario ad Adria per due volte, quindi la delegazione dei Carabinieri con Marco Gibin e Paolo Colucci.

Sono commosso e onorato” ha detto il neo cittadino adriese. Proprio ad Adria è iniziata la sua straordinaria avventura professionale: il primo giorno di lavoro nell’agenzia in corso Vittorio Emanuele II  il 17 novembre 1947 per poi scalare tutti i gradini del prestigioso istituto bancario, fino alla gestazione della fondazione che ha guidato per un ventennio. “Ci ha lasciato un importante patrimonio finanziario e morale – ha affermato Muraro – il nostro compito è portarlo avanti facendo tesoro del suo insegnamento sempre al passo con i tempi”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl