you reporter

Pincara

Lega il cane a un albero, ora è sotto processo

Avrebbe lasciato un meticcio senza acqua e nessun riparo.

Lega il cane a un albero, ora è sotto processo

Avrebbe lasciato il cane di quattro anni legato al ramo di  un albero nel cortile della casa di campagna, a Pincara, impedendogli di "muoversi liberamente" e per questo si trova sotto processo. Per l'accusa, l'animale, un meticcio di taglia media, era senza riparo, cibo e acqua pulita: una condizione che gli avrebbe procurato "gravi sofferenze".

L'imputato è un uomo di 47 anni, di origine straniera, difeso dall'avvocato Cristiano Cirinò. Stamattina, nelle aule del Tribunale di Rovigo l'udienza a suo carico che, però,  è stata rinviata in attesa di ascoltare, come teste, il veterinario Donato Piccolo, nonché responsabile del canile intercomunale. 

La vicenda risale al giugno del 2014 quando, un vicino, ha notato l'animale legato al ramo dell'albero, segnalando tutto agli organi competenti. Per la difesa però, l'imputato quotidianamente si sarebbe preoccupato di portare cibo e acqua al meticcio. 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl