you reporter

Badia Polesine

Spaccio nel Polesine, condanne pesanti per 4 persone

Inflitte dal Tribunale di Rovigo pene dagli 8 ai 2 anni

Spaccio nel Polesine, condanne pesanti per 4 persone

Erano stati i militari del Nucleo investigativo di Rovigo a realizzare un’operazione volta a smascherare i responsabili del traffico di droga nel Polesine: un giro di stupefacenti che avrebbe rifornito non solo la provincia di Rovigo, ma anche la bassa padovana e parte del veronese. E questa mattina, dal Tribunale di Rovigo, è arrivata la condanna per quattro delle persone finite nei guai l'anno scorso.

Pene pesanti, inflitte con rito abbreviato agli imputati. Giovanni Melato, infatti,  è stato condannato a 8 anni e il pagamento di 30mila euro di multa. Ilaria Bortolaso a 3 anni e 4 mesi, più  multa da 11mila euro. Lia Fracchetta a 2 anni e 8 mesi e Alì Foughali a 3 anni e 1 mese, più 14mila euro di multa.

I militari, nell’intera operazione,  sequestrarono un chilo e 200 grammi di eroina, 120 grammi di cocaina, 150 grammi di hashish più alcune dosi di marijuana. Cinquanta gli uomini impiegati nell’indagine che fu chiamata ‘Nashi’, il frutto conosciuto anche con il nome di pera-mela. Una pianta di origine orientale appartenente alla famiglia delle rosacee. Le investigazioni consentirono di documentare un’intensa attività di spaccio.

 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



GLI SPECIALI

Speciali: energia
speciali : meraviglie del delta

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl