you reporter

Badia

Ferrovia, puzza e disagi “sopportati”

Nonostante le lamentele, la maggior parte dei cittadini li ha ritenuti necessari

Ferrovia, puzza e disagi “sopportati”

Continuano i disagi legati ai lavori sulla linea ferroviaria che attraversa la città. Gli interventi, partiti poco più di una settimana fa, si sono subito “annunciati” ai cittadini attraverso le non poche difficoltà dovute alla chiusura dei passaggi a livello per consentire lo svolgersi dei lavori in sicurezza.

Di recente, però, i cittadini badiesi che abitano nei pressi della ferrovia hanno cominciato a manifestare il loro disappunto anche per un’altra questione, ovvero la “puzza”, probabilmente emanata dai combustibili utilizzati. “Dopo giorni e giorni di notti in bianco per i lavori della ferrovia in via Masetti c’è un’aria irrespirabile... ho tutta casa che puzza di gasolio bruciato o non so di cosa” scrive una cittadina su Facebook.

Anche altri utenti hanno confermato il disagio, segnalando lo stesso problema pure in altre zone di Badia. Unica soluzione la chiusura delle finestre, anche se con il caldo di questi giorni si preferirebbe tenerle aperte.

Nonostante le lamentele e la situazione di disagio, il buon senso sembra prevalere: diverse sono state le persone a riconoscere il fastidio provocato dai lavori, ma allo stesso tempo ad accettarlo di buon grado, ritenendolo necessario a rendere più sicura la linea ferroviaria, che aveva bisogno di manutenzione.

A quanto pare, fortunatamente, i lavori dovrebbero concludersi entro breve e quindi prima del 14 luglio, data stabilita per la fine dell’intervento. Gli attraversamenti ferroviari di via Chieregato, via Cappuccini e via Dei Partigiani continueranno a rimanere chiusi dalle 21 alle 6, mentre gli altri passaggi saranno bloccati per tutto il corso della giornata.

La chiusura al traffico veicolare è stata chiesta dalla direzione veronese della Rete Ferroviaria Italiana, che in questo periodo ha bisogno di intervenire sulla linea per effettuare dei lavori di rinnovamento del binario.

Nello specifico, la ditta provvederà ad un risanamento della massicciata della tratta Legnago-Lendinara, che richiede il divieto di transito dei veicoli per poter essere messo in atto in sicurezza.

Verrà anche fatta la sostituzione delle traversine che, nel complesso, permetteranno un potenziamento degli standard di sicurezza e garantiranno una riduzione dell’inquinamento acustico.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl