you reporter

Lendinara

Spaccata e fuga, esercenti esasperati

Un colpo secco, probabilmente con la spalla, e la vetrata è stata sfondata

Un colpo secco, probabilmente con la spalla, e la vetrata è stata sfondata. Quindi, il malvivente è entrato dirigendosi verso la cassa, che ha portato via, forse insieme a qualche oggetto che era in vendita. Spaccata e furto ieri pomeriggio a Lendinara, in via Zilianti, ai danni del negozio di calzature e borse “Violà”, che si trova al civico 24: è successo nel giro di pochissimo tempo, al massimo due minuti.

Erano le 14.15 circa. Una Punto bianca, vecchio modello, si aggirava da qualche minuto nella zona tra il Famila e via Zilianti, dove ci sono molte attività commerciali e ampi parcheggi. Ad un certo punto, un uomo è sceso dalla macchina, mentre il complice, al volante, lo attendeva facendo da palo. Entrambi a volto scoperto. Il malvivente si è diretto verso il negozio “Violà” e, con un colpo secco, di spalla, ha sfondato la vetrata della porta d’ingresso. A quel punto, una volta dentro, si è diretto alla cassa, portandola via. Quindi, è uscito, salendo nella Punto che lo aspettava a pochi metri; il complice al volante è subito scattato su via Nenni, in direzione Villanova del Ghebbo. Non è ancora stato chiarito se il malvivente che è entrato nel negozio abbia anche rubato qualche oggetto che era in vendita: la titolare dovrà ora verificare se le risulta qualche ammanco. Di certo, quando proprietaria e carabinieri sono arrivati, c’era una gran confusione all’interno del negozio, con molto disordine a causa dell’azione fulminea del ladro.

Non si conosce l’entità del bottino, ma in cassa non pare ci fossero molti contanti. Probabilmente il danno economico maggiore, come spesso capita in questi casi, è quello derivante dalla vetrata sfondata.
E’ stata un’azione repentina, anche perché l’allarme è scattato immediatamente, allertando la proprietaria e i carabinieri. I militari si sono precipitati subito sul posto, per effettuare i rilievi, raccogliere le testimonianze di chi ha visto l’azione criminale e ricevere la denuncia da parte della titolare. Un testimone, che si trovava appena di là dalla strada, era di passaggio e per caso è riuscito a vedere i malviventi in azione. In base al racconto, i malfattori erano di carnagione bianca, con accento dell’Est Europa.

Nella zona ci sono delle telecamere, installate dal titolare di un esercizio vicino al luogo dell’accaduto: ora saranno visionati i filmati e si spera che si possa risalire ai responsabili dell’accaduto. Una spaccata con furto accaduta in pieno giorno a due passi dalla strada regionale 88, che è sempre molto trafficata. Soprattutto, l’ennesimo episodio criminoso in una zona commerciale che da tempo viene battuta, palmo a palmo, dai ladri. Nella stessa area, poco distante dal “Violà”, infatti, si trova la pizzeria “Da Mattia”, che è stata colpita già diverse volte dai malviventi. Come riferiscono gli esercenti, tempo fa era stato colpito anche un negozio di abbigliamento (che ora si è trasferito), mentre un tentativo di furto era stato commesso anche ai danni della parafarmacia.

“Siamo molto preoccupati - dicono in coro i commercianti dell’area - C’è paura che possa accadere ancora. Non possiamo vivere così. Stiamo addirittura pensando di fare delle ronde, perché non si può andare avanti in questo modo. Ronde non solo di notte, ma addirittura di giorno. Chiediamo più controlli, sempre”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl