you reporter

Badia Polesine

Erba alta, Ferrovie sotto accusa

Sterpi altissimi: attraversare i binari è sempre più pericoloso. L’assessore Segantin: “Ora basta”

Erba alta, Ferrovie sotto accusa

Erba alta a ridosso dei passaggi a livello: è uno dei problemi che l’amministrazione comunale di Badia sta cercando di combattere. Una situazione divenuta oramai pressoché insostenibile, fatta presente da diversi cittadini che sono soliti attraversare i passaggi oltre che dai residenti vicini alle aree in questione. A prendersi in carico la questione e a cercare di risolverla sono stati l’assessore all’ambiente Stefano Segantin ed il capogruppo di maggioranza, il consigliere Cristian Brenzan. “E’ già da diverso tempo che ci siamo attivati ed abbiamo scritto molti solleciti alle Ferrovie dello Stato - commenta l’assessore Segantin - l’ultimo l’abbiamo mandato la settimana scorsa, loro però ci sentono poco”.

Nonostante sia ormai ottobre inoltrato e le temperature abbiano iniziato ad abbassarsi, il disagio continua ad esserci. “La situazione è indecente, soprattutto nella frazione di Villa d’Adige, e riceviamo continue lamentele da parte dei residenti - continua l’esponente della giunta - non si può andare avanti così. L’erba arriverà a due metri ma tagliarla non è di nostra competenza”. Il problema dell’erba alta fa riflettere l’assessore su quanto fatto dall’amministrazione in questi mesi per il verde urbano. “Da parte nostra, cerchiamo di fare, e abbiamo fatto, il possibile - fa presente Segnatin - la settimana prossima ci sarà l’ultimo passaggio per lo sfalcio dell’erba”.

Intanto però l’erba è cresciuta nei paraggi dei passaggi a livello, costituendo non solo un disagio ma anche un pericolo per chi deve attraversare la ferrovia. “E’ da diversi mesi che continuiamo a scrivere - conclude l’assessore all’ambiente - senza ottenere risposte. Le Ferrovie dello Stato devono capire che non bisogna garantire solo la sicurezza dei passeggeri a bordo dei treni, ma anche di chi attraversa i passaggi a livello. Se continueranno a non provvedere allo sfalcio, ci rivolgeremo direttamente al direttore delle ferrovie”. Di recente, proprio la linea ferroviaria che passa per Badia e che collega Rovigo a Verona è stata oggetto di alcuni lavori di manutenzione, volti al potenziamento della linea stessa. Anche in questo caso, non erano mancati i disagi provocati dalle chiusure dei passaggi a livello.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl