you reporter

Maltempo

L'Adige mette i brividi

Dalla bassa veronese al Polesine, la piena non è ancora passata. Il mare fatica a ricevere. Le vostre foto. E la Regione studia un piano di emergenza

La piena dell'Adie preoccupa, e non poco.

Passata da Verona, in queste ore la piena sta attraversando il Polesine, con il colmo previsto fra la tarda serata e la notte.

A Badia il fiume appare ingrossato in maniera impressionante, e anche dal ponte di Boara lo "spettacolo" a cui si assiste è impressionante. Comunque l'acqua, che sta portando a valle tantissimi detriti, al momento scorre abbastanza velocemente.

La Regione Veneto, per fare fronte all'emergenza sta pensando, di concerto con le altre Regioni interessate, di attivare uno svaso dell’acqua dell’Adige nel lago di Garda attraverso la galleria Mori Torbole, cosa che non avviene da quasi vent’anni, con lo scopo di alleggerire l’ondata di piena nelle località toccate dal basso Adige.

La portata, lo ripetiamo, è impressionante, come dimostrano anche le vostre foto (per le quali ringraziamo della collaborazione la pagina Bpp Meteo). Le foto pubblicate sono di Giovanni Tomo, Roberto Ceciliato, Flavio Queraiti, "Silvia Silvia",  Simone Tedesco, Leyla Rose, Federico Pasqualini, Maycol Cecchinato, Simone Tognoli e Michele Galvani, e raccontano del perorso dell'Adige da Legnago, nella bassa veronese, fino a Boara Polesine.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl