you reporter

Lavori pubblici

Strade colabrodo, il sindaco “Stiamo valutando cosa fare”

Henri Tommasi, sindaco di Cavarzere, attende che sia Acquevenete a dire su quali strade intervenire

Strade colabrodo, il sindaco “Stiamo valutando cosa fare”

Il sindaco Henri Tommasi

"Stiamo ancora valutando quali risorse economiche potremo avere a disposizione per riuscire ad iniziare l’opera di asfaltatura delle strade, per cui dovremo aspettare la metà di luglio o al massimo la fine dello stesso mese per capire bene se ci fossero le possibilità". Così il sindaco di Cavarzere Henri Tommasi sulla questione della manutenzione stradale, che quotidianamente viene messa in luce dai residenti di vie disastrate e che sono praticamente coperte da buche, o sfondate dal peso dei mezzi pesanti che vi transitano.

“Come dicevo tempo fa, siamo in continua collaborazione con Acquevenete, che sta facendo uno studio approfondito su quelle che sono le zone critiche su cui è necessario un cambio di tubazioni, per poi asfaltare direttamente sopra e non avere il problema di dover rompere nuovamente la strada per riparazioni, che magari dovevano essere fatte in precedenza” spiega il sindaco. “Per cui bisogna aspettare e capire al meglio come procedere, senza fare lavori inutili che porterebbero allo sperpero di risorse importanti per il comune; per cui serve pazienza perché le varie situazioni verranno risolte” promette Tommasi.

Insomma, per ora la situazione rimane tale e non vi sono sviluppi su lavori di asfaltatura per il comune di Cavarzere, che ormai sembra quasi una groviera. La situazione per molte vie sia del centro, ma soprattutto della periferia è assolutamente disastrosa e ad oggi sembrano non esserci particolari soluzioni che possano portare ad una riparazione di queste strade. Sono 160 i chilometri di strade a Cavarzere, una lunghezza imponente ed allo stesso tempo onerosa, anche se si sapeva già che con il passare del tempo e soprattutto con un inverno così freddo e con diverse nevicate la situazione si sarebbe aggravata; per questo motivo qualche previsione in più, forse, sarebbe stata necessaria, dato che si continuano a moltiplicarsi le lamentele per strade impraticabili e buche profonde quasi una mano.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl