you reporter

Cavarzere

Femminicidio a Cavarzere, ammazzata di botte dal marito

Lui 35 anni di Chioggia, agli arresti domiciliari. Lei milanese di 37 anni. Sposati dal 2000, descritti come una coppia perfetta

Ha chiamato il 115 alle 6 di mercoledì 8 agosto dicendo di aver ammazzato la moglie. Alle 6.15 i Carabinieri sono arrivati davanti all’abitazione in viale Regina Margherita di Cavarzere e hanno trovato l’uomo di 35 anni in stato confusionale, e la moglie, di due anni più anziana, senza vita. 

A quel punto l’uomo ha cercato di ritrattare, dicendo che sarebbe stato un incidente, che lei era caduta per le scale. Ma non sembravano esserci dubbi tra i Carabinieri e il 35enne, originario di Chioggia, è stato fermato. Era già agli arresti domiciliari per altri reati, ma è stato descritto sia dai vicini che dalle forze dell’ordine come una persona modello.

La moglie, 37enne di origini milanesi sposata nel 2000, è stata ammazzata di botte. La lite era iniziata in giardino, ed è finita in casa, dove il suo corpo giaceva esanime. E’ stata portata subito all’ospedale di Chioggia, ma per lei non c’era già niente da fare.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl