you reporter

Cavarzere

Mezz’ora di orrore e follia

La ricostruzione dell’omicidio di Maila Beccarello mette i brividi. La premonizione su Fb. Oggi davanti al Gip il marito accusato di omicidio

Mezz’ora di orrore e follia

Un orrore senza fine.

Entrare nella pagina Facebook di Maila Beccarello, la 37enne di Cavarzere ammazzata dal marito, fa impressione.

In prima battuta perché sembra di violare l’intimità di qualcuno che non c’è più. E poi perché da quelle pagine fitte di post e di rilanci, di dichiarazioni d’amore per il padre che non c’è più e per i propri cani, non c’è mai una parola per il marito. Non c’è mai una sua foto. Ma si respira la paura. Quella paura che la donna non ha però mai avuto il coraggio di denunciare fino in fondo. “Finché ci sarà qualcuno che mi proteggerà dal cielo, nessuno sulla terrà potrà farmi del male...”.

E ancora: “Non bisogna mai tirare la corda con chi ha troppa pazienza, perché quella persona prima o poi si stanca e ti manda...”. Post per certi versi profetici.

Di certo una drammatica testimonianza di quello che accadeva in quella casa. Oggi il marito-assassino, Natalino Boscolo, sarà sentito dal gip per la convalida dell’arresto. Lui continua a dire che la moglie è caduta nella doccia.

Dalla ricostruzione dei carabinieri l’ha pestata in casa, a pugni in faccia, come testimonia il sangue sparso ovunque. Poi, forse già priva di sensi, l’ha trascinata in giardino e l’ha finita a colpi di sedia dopo averla sbattuta contro il muro.

E solo a quel punto ha chiamato i soccorsi. Non prima di avere provato a ripulire la casa ed essersi lavato...

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl