you reporter

Cavarzere

Maila è stata massacrata dall’ex marito: “Violenza estrema e reiterata”

La relazione del medico legale racconta come la 37enne di Cavarzere sia stata uccisa con botte, calci, coltellate e bastonate. Tracce di cocaina sul tavolo.

Maila è stata massacrata dall’ex marito: “Violenza estrema e reiterata”

Il medico legale non ha dubbi: Maila Beccarello è stata uccisa dal marito, Natalino Boscolo Zemello con una “violenza estrema e reiterata”. Non solo botte, dunque, come sembrava in un primo momento, ma anche coltellate, calci e bastonate.
E’ questo che racconta il referto del medico legale Antonello Cirnelli sull’esito dell’autopsia sul corpo della 37enne uccisa l’8 agosto scorso nella sua casa di Cavarzere.

Il tutto è contenuto in 42 pagine di perizia tecnica consegnate al pm, Stefano Buccini. Pagine in cui viene evidenziata la violenza brutale usata da Boscolo Zemello contro la moglie. Senza contare le tracce di cocaina trovate sul tavolo in casa.

Sul corpo della povera Maila sono state rilevate fratture alle costole e al cranio, il naso rotto, lividi in ogni parte del corpo e una emorragia in testa. E non solo: Boscolo Zemello si è accanito su Maila utilizzando anche un coltello da cucina provocando ferite sulla coscia e su una mano. Ora per Natalino Boscolo Zemello si apre la strada del giudizio immediato, ovvero senza passare per l’udienza preliminare.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


GLI SPECIALI

Speciali: energia
speciali : meraviglie del delta

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl