you reporter

Passa il bilancio a Taglio di Po, Tari più bassa e meno multe stradali

Taglio di Po

tdp.jpg

Il municipio di Taglio di Po

Seduta fiume del consiglio comunale di Taglio di Po per l’approvazione del Documento unico di programmazione e del bilancio di previsione 2018-’20, su cui ha relazionato il sindaco Francesco Siviero.



“Per il primo anno assistiamo a un consolidamento dei trasferimenti statali, le entrate tributarie rimangono stabili rispetto agli anni precedenti con una diminuzione del costo per lo smaltimento dei rifiuti, mentre le sanzioni amministrative hanno visto una drastica riduzione e rappresentano una quota ormai marginale del bilancio comunale” dice il Siviero.



L’assessore ai lavori pubblici e urbanistica Davide Marangoni ha presentato quindi le opere pubbliche per il 2018: la ristrutturazione del Pala Vigor (1,53 milioni di euro), la sistemazione del ponte in barche di Santa Giulia (290mila euro), il tennis coperto (251mila euro) e la rete pubblica d’illuminazione (273mila e 500 euro), per un totale di oltre 3 milioni di euro.



Critica la minoranza: Renato Pregnolato ha anticipato il voto contrario poiché “la pressione tributaria in capo ai cittadini e alle imprese rimane troppo elevata, i capitoli di spesa sono tutti ridimensionati e nulla è previsto per le attività produttive”. La capogruppo di minoranza Layla Marangoni sul Pala Vigor: “Si potevano valutare altri progetti per possibili risparmi da destinare ad altri interventi urgenti” e ha lamentato la mancanza di segnali alle attività produttive.



Il servizio in edicola nella Voce di lunedì 19 marzo

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl