you reporter

Beccato e denunciato il ladro sacrilego

Porto Tolle

116960
Non c’è nessun rispetto, nemmeno per gli oggetti sacri e per le chiese che li custodiscono. Infatti, è stato beccato praticamente subito dai carabinieri il ladro “sacrilego” che aveva agito nel ferrarese: è originario di Porto Tolle.




Quindi, è stato individuato e denunciato l’autore del furto “profano” compiuto all’interno della parrocchia “San Rocco” di Berra. L’uomo aveva rubato alcuni lumini votivi posti sugli offertori, e dall’interno della cappelletta, situata sempre dentro la chiesa, aveva asportato un tronetto sacro, una conchiglia per acqua santa utilizzata per i battesimi, oggetti placcati in oro e argento del valore di circa 300 euro.



Il furto era avvenuto lo scorso sabato e il parroco aveva subito sporto denuncia in caserma. Le indagini dei carabinieri della locale stazione, grazie all’ausilio delle immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza della chiesa, hanno permesso ai militari di dare un volto al malfattore.




Si tratta di un 54enne originario di Porto Tolle, ma domiciliato a Berra.
L’uomo è stato quindi denunciato in stato di libertà per furto aggravato.
L’immediata perquisizione eseguita nel domicilio dell’indagato ha consentito il ritrovamento dell’intera refurtiva che è stata riconsegnata al parroco al termine della funzione religiosa domenicale alla presenza di numerosi fedeli che hanno potuto festeggiare il ritorno a casa dei preziosi oggetti sacri.



Il servizio sulla Voce del 20 marzo

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl