you reporter

Niente profughi a Papozze e Taglio di Po

Immigrazione

profghi[1].JPG

Un gruppo di profughi appena giunto in Italia

Niente profughi a Papozze e Taglio di Po. E non arriveranno nemmeno a Bergantino, a meno di imprevisti cambi di scenario.


Si sono chiuse le operazioni di verifica della prefettura sulle strutture che avevano fatto richiesta di alloggiare richiedenti asilo a seguito del bando per l'accoglienza. A disposizione poco meno di 700 posti.


Le strutture che sono state bocciate sono il campeggio di Papozze, per il quale c'erano poche possibilità di ottenere l'ok per alloggiare migranti, l'hotel Mancin di Taglio di Po e alcuni appartamenti a Bergantino.
Erano state una quindicina le domande presentate al palazzo del Governo, oltre alle tre bocciate alcune si erano già ritirate.


Ora la prefettura dovrà procedere all'assegnazione dei richiedenti asilo alle strutture che hanno superato le verifiche e dare così il via all'operazione per ridurre il numero dei migranti ospitati in alcune strutture come quelle di Cavanella di Adria, Frassinelle, Porto Viro e Arquà Polesine.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl