you reporter

No Vax, acceso dibattito in aula

Rosolina

rosolina.jpg
Vaccini obbligatori per i giovani a scuola, grande dibattito nell’ultima assemblea cittadina. Un consiglio comunale contraddistinto dalle sospensioni quello che si è tenuto martedì sera nella sala consigliare del comune di Rosolina. Un punto molto dibattuto è stato proprio quello sui vaccini, sulla possibile deroga dei bambini non vaccinati fino alla fine dell'anno scolastico.



In consiglio anche alcune famiglie dei bambini non favorevoli alla nuova legge sulle vaccinazioni, che hanno preso parte alla sospensione del punto, durata oltre mezz'ora per riuscire a trovare una soluzione con i consiglieri e con il sindaco Vitale. Alla ripresa, si è concordato all'unanimità dei consiglieri, che la legge imposta deve essere rispettata. Tuttavia il primo cittadino Vitale si impegna, per quanto possibile, con l'Ulss 5 polesana per consentire ai bambini, dai 0 ai 6 anni che frequentano nido o infanzia, regolarmente iscritti e accettati negli istituti, di concludere l’anno scolastico, purché abbiano iniziato un percorso vaccinale o effettuato le prenotazioni.


Il primo cittadino Franco Vitale ha chiesto, durante la serata, un minuto di silenzio per le vittime dell'ennesimo attentato in Francia, qualche giorno fa, costato la vita anche a un valoroso gendarme che si è sostituito a uno degli ostaggi.



Il servizio completo sulla Voce in edicola il 29 marzo

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl