you reporter

Ricette

Zeppole di San Giuseppe: il dolce per la festa del papà

Un dolce squisito tipico del centro-sud Italia, per cui vale la pena rimandare i buoni propositi di tenersi in forma a dopo Pasqua.

Zeppole di San Giuseppe: il dolce per la festa del papà

Il 19 marzo è la Festa del papà e come tale merita un dolce all’altezza dell’importanza della figura di chi viene festeggiato in questo giorno vicinissimo all’inizio della primavera.

Si tratta di un dolce squisito tipico del centro-sud Italia, per cui vale la pena rimandare i buoni propositi di tenersi in forma a dopo Pasqua.
La storia delle zeppole ha inizio a Napoli, con il Trattato di Cucina Teorico-Pratico del celebre gastronomo Ippolito Cavalcanti, Duca di Buonvicino, che nel 1837 la mise nero su bianco in lingua napoletana.

La ricetta della zeppola classica suggerita dal Cavalcanti, prevede l’utilizzo di pochi ingredienti: farina, acqua, un po’ di liquore d’anice, marsala o vino bianco, sale, zucchero e olio per friggere.
Ad oggi esistono due varianti della ricetta, una che prevede la cottura della zeppola al forno e una, decisamente più fedele all'originale, che ne prevede la frittura. A voi la scelta!

Ingredienti per circa 12 zeppole di San Giuseppe fritte


• 250 gr di farina 00

• 250 gr di acqua

• 6-7 uova medie da 60 r

• 80-100 gr di burro

• 1 pizzico di sale


Ingredienti per la crema pasticcera


• 450 ml di latte intero

• 4 tuorli medi

• 100 gr di zucchero semolato

• 30 gr di amido di mais

• 30 gr di farina 00

• buccia grattugiata di limone o vaniglia

• amarene q.b.


Procedimento per le zeppole:


1. In una pentola mettere l’acqua, il burro ed il pizzico di sale.

2. Portate il tutto ad ebollizione mescolando con un cucchiaio di legno se necessario per far sciogliere il burro.

3. Appena l’acqua inizierà a bollire, togliere subito il tegame dal fuoco e versare in un colpo solo la farina correttamente setacciata.

4. Mescolare benissimo ed energicamente, amalgamando per bene tutti gli ingredienti senza formare grumi.

5. Rimettere di nuovo la pentola sul fuoco, a fiamma dolce, e mescolate velocemente e continuamente con il cucchiaio di legno, fino a quando il composto non si stacca completamente dal fondo della pentola. Occorreranno un minuto circa.

6. Spegnete il fuoco e fate raffreddare completamente.


Procedimento per la crema:


1. In una ciotola sbattete con una frusta elettrica o a mano i tuorli con lo zucchero ottenendo così una crema. Aggiungete la farina meglio se setacciata e mescolate creando un composto corposo ed omogeneo.

2. In un pentolino portate ad ebollizione il latte insieme alla vaniglia o buccia di limone e successivamente allontanatelo dal fuoco.

3. Versate metà del latte caldo con l’aiuto di un colino, sul composto di uova e zucchero mescolate per bene e velocemente per evitare i grumi, aggiungete il restante latte.

4. Trasferite il tutto di nuovo nel pentolino e portate ad ebollizione mescolando bene con una frusta a mano, fin quando la crema non si addenserà. Fate raffreddare e coprite con pellicola trasparente.


Frittura:

1. Riscaldate l’olio di semi di arachidi in un pentolino dal fondo spesso.

2. L’olio non dove essere bollente, altrimenti le zeppole si scuriscono troppo, ma neanche troppo freddo altrimenti si inzuppano d’olio.

3. Girate continuamente le zeppole per farle gonfiare fino a quando non sono completamente dorate.

4. Dopo aver fritto tutte le zeppole ponetele su carta assorbente, aggiungete la crema pasticcera in una sac à poche e farcite. Spolverate di zucchero a velo ed aggiungete l’amarena al centro.


Cottura al forno:


Foderate di carta da forno una teglia e create dei cerchi concentrici di pasta. Ogni disco di pasta dovrà poi essere sormontato da un circoletto di pasta che darà "spessore" al bignè e dove, dopo averli cotti a 200 gradi per circa 20 minuti, inserirete la crema pasticcera.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl