you reporter

Gusto

Dolcezza e benefici dall'oriente con le nespole

La nespola, già conosciuta in epoca romana, ebbe la massima diffusione nel Medioevo, quando entrò a far parte della farmacopea domestica, come febbrifugo, astringente, regolatore delle funzioni intestinali e diuretico.

Dolcezza e benefici dall'oriente con le nespole

Il suo nome rimanda a sapori orientaleggianti, ma la sua coltivazione è ampiamente diffusa anche nel nostro Paese. Si tratta dell’Eriobotrya japonica, comunemente detto nespolo, l’albero che produce un frutto dal gusto davvero particolare, tipicamente primaverile e ricco di proprietà benefiche, la nespola appunto.

Esiste in realtà anche un’altra tipologia di nespolo europeo, la cosiddetta Mespilus germanica. Le nespole vengono raccolte quando non sono ancora completamente mature e se ne aspetta poi la maturazione. Le nespole europee, quando non sono mature, sono molto dure ed aspre e dunque praticamente immangiabili, al contrario delle nespole giapponesi che, invece, possono essere consumate anche quando non ancora completamente mature.

Storia:

Le prime coltivazioni di nespolo risalgono al I millennio a.C,. lungo le rive del Mar Caspio, da qui si diffuse in Asia Minore per raggiungere poi Grecia e Italia. 
La nespola, già conosciuta in epoca romana, ebbe la massima diffusione nel Medioevo, quando entrò a far parte della farmacopea domestica, come febbrifugo, astringente, regolatore delle funzioni intestinali e diuretico. 
Con l’imporsi d’attività agricole più redditizie si accantonò le piante che non avevano un preciso interesse economico e il nespolo finì relegato nell’orto dei conventi. Nell'antichità ogni dimora di campagna aveva almeno un nespolo in cortile, perché si credeva che tenesse lontane le streghe e la sfortuna. I contadini si servivano della pianta anche per scandire il passare delle stagioni, perché il nespolo era il primo a fiorire e l’ultimo a maturare i suoi frutti, e una buona fioritura veniva considerata come premonitrice di un ricco e abbondante raccolto. 

Proprietà e benefici:

Le nespole hanno poche calorie e contengono moltissimi minerali, possiedono proprietà antinfiammatorie e diuretiche, aiutano a regolare la funzionalità intestinale e quella epatica, e sono un blando antipiretico.

I frutti possono avere proprietà o astringenti a seconda che siano consumate mature o acerbe, e sono quindi utili in caso di diarrea
Con la corteccia essiccata del nespolo si preparano decotti che possono essere usati come antidiarroici o come antinfiammatori per il cavo orale, sono dunque elementi base della fitoterapia.

Esse contengono vitamina A, vitamine del gruppo B e vitamina C. Hanno un ricco contenuto di acido formico, una fibra alimentare, grazie alla quale sono dotate di potere saziante, risultando dunque molto utili in caso di diete dimagranti.

Attenzione a non consumare i loro semi però, perché contengono acido cianidrico, una sostanza molto velenosa.

In orto:

Predilige climi temperati e assenza di gelate, dove il termometro non scende sotto ai 6 gradi, non a caso è soprattutto in Calabria e in Sicilia che si hanno i maggiori frutteti e i migliori raccolti. Tuttavia sopporta (soprattutto da adulto) anche temperature più rigide e qualche gelata se non troppo prolungata, e anche al Nord può trovare un suo posto in giardino per la sua fioritura fuori stagione, in anticipo sulla primavera, e se avrete l’accortezza di trovargli un angolo riparato che guarda a sud, potrete godere prima del gradevole profumo dei suoi fiori e successivamente anche di qualche buon frutto succoso.

In cucina:

Le nespole sono deliziosamente dolci e aspre al contempo (l’asprezza è maggiore quando sono acerbe, naturalmente), il che le rende perfette per accompagnare piatti salati. Sono un ottimo ingrediente per antipasti, primi, secondi e insalate di primavera.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl