you reporter

Il progetto

L'ex manicomio di Granzette sta per tornare a vivere

Sabato la visita organizzata dall'associazione "I luoghi dell'abbandono": boom di iscrizioni. Il fotoreporter Devis Vezzaro al lavoro per ripulire la struttura.

E' uno dei "luogo dell'abbandono" per  eccellenza, e sta per essere spazio rimesso a disposizione - almeno per qualche ora - della città e dei suoi cittadini. Il manicomio di Granzette volta pagina, e si prepara a riaprire i cancelli. E a farsi scoprire dai rodigini. 

Il tutto, grazie all'impegno dell'associazione vicentina che si chiama - non a caso - "I luoghi dell'abbandono", di cui è fondatore il fotoreporter 42enne Devis Vezzaro.

E dopo giorni di badile e olio di gomito, per tirare a lucido i padiglioni e il grande giardino dopo decenni di abbandono, la struttura si appresta al grande debutto. Ovviamente con macchina fotografica a tracolla.

L'appuntamento è per sabato 14 aprile, con la prima visita fotografica al manicomio, e l'accesso a dieci padiglioni. Il percorso, di circa un chilometro e mezzo, sarà libero e non vincolato da tempi programmati. quindi gli appassionati di fotografia avranno la possibilità di scattare con tutta la dovuta calma. 

Lungo il percorso saranno posati pannelli esplicativi e foto originali dell'epoca. I partecipanti saranno divisi in piccoli gruppi, con partenze ogni quarto d'ora dalle 10 alle 16. 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl