you reporter

Ceregnano

Ecco il murale per i diritti umani

A Ceregnano il murale per i diritti umani. È stato realizzato sulla facciata della scuola “Goldoni” dagli alunni delle classi terze.

Ceregnano, un murale per i diritti umani: gli alunni delle classi terze colorano la scuola secondaria. Le sagome di alcuni ragazzi che nascono da un codice a barre - simbolo del pericolo di omologazione della società moderna - e diventano sempre più diverse e colorate.

È questo il messaggio del murale realizzato sulla facciata della scuola dagli alunni delle classi terze della secondaria di primo grado “Goldoni” di Ceregnano, nell’ambito del laboratorio “Arte per i diritti umani” dell’associazione Voci per la libertà di Villadose, all’interno del bando Attivamente, finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo. Una data molto importante campeggia sul muro: 10 dicembre 1948, ossia giorno in cui fu promulgata la Dichiarazione universale dei diritti umani.

Un’attività istruttiva e coinvolgente che ha visto la partecipazione di una cinquantina di alunni, guidati dall’artista Gianluigi Zeni, dalla curatrice del progetto Melania Ruggini e dalla volontaria esperta di diritti umani Martina Manfrinati. Per due giorni i ragazzi si sono “tuffati” nella creatività, per scoprire come il linguaggio universale dell’arte possa parlare di temi importanti. Hanno lavorato utilizzando la tecnica dello “stencil”, originaria della “street art”, tagliando le sagome, scegliendo i colori e dipingendo le figure. Con il risultato di aver abbellito anche l’edificio scolastico.

Il servizio sulla Voce del 6 aprile

 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl