you reporter

Ai Lidi

Emissari tedeschi "sequestrano" la Rolls Royce noleggiata, arrestati

La società tedesca che non riceveva più la rata del noleggio si è servita di due emissari per arrivare a Porto Garibaldi e prelevare l'auto di lusso, una Rolls Royce, a un imprenditore dei Lidi ferraresi. Ma i carabinieri li hanno arrestati in flagranza di reato per aver usato violenza.

Emissari tedeschi "sequestrano" la Rolls Royce noleggiata, arrestati

Esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza alle persone, violenza privata e anche resistenza a pubblico ufficiale. Sono i reati contestati a due tedeschi "emissari" di una società di noleggio auto con sede in Germania, che voleva indietro un'auto le cui rate non venivano pagate.

La denuncia della vittima ha permesso nel pomeriggio di ieri, venerdì 6 aprile, di arrestare due dipendenti di una società tedesca, M. S., 23 anni e G. H., 21 anni, entrambi residenti in Germania.

I due erano lungo la statale Romea e per sottrarsi al controllo dopo essere stati fermati dai Carabinieri, hanno opposto resistenza nei confronti dei militari strattonandoli e spingendoli.

I Carabinieri hanno verificato che gli “emissari” della società tedesca, poco prima a Lido Estensi, hanno sottratto una Rolls Royce, in contratto di noleggio a lungo termine, ai danni di un giovane italiano di 22 anni, anche lui residente in Germania, imprenditore.

L’italiano aveva preso a noleggio la vettura in Germania nelle scorse settimane e, a quanto pare, aveva omesso di pagare per il prolungamento del periodo di noleggio. I due dipendenti dopo aver localizzato con il gps la macchina, l'hanno sottatta con la forza al 22enne.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl