you reporter

Il caso

Ci sono riusciti: movida silenziata

Anche i giovedì in piazza Garibaldi saranno senza tavolini e senza musica sul liston

Ci sono riusciti: movida silenziata

In Centro sorgono nuovi bar, altri si rilanciano. Un fermento che però sembra contrastare con l’affondo mosso alla movida estiva nei giorni scorsi, con la mancata concessione dei permessi per i Giovedì del Borsa, l’appuntamento che in questi anni ha rivitalizzato il centro della città.

L’affondo dell’assessore al Commercio è arrivato dove voleva: l’evento ne uscirà profondamente depotenziato, anche se la gestione dello storico caffè in piazza Garibaldi non demorde e, anche se in tono minore, non rinuncerà alla serata.

Movida, dunque con la sordina? “Non so se con o senza sordina - spiega Lorenzo Paparella - di sicuro da giugno continueremo con i nostri aperitivi del giovedì sera. Certo non ci saranno più tavolini e banco bar sul liston della piazza, e la musica sarà solo all’interno del locale o nello spazio esterno relativo al dehor, ma saranno comunque serate all’insegna di aperitivi e allegria. E spero che qualcuno non si lamenti o critichi se l’iniziativa avrà successo, e se ci saranno tanti giovani”.

La movida quindi si appresta ad un’estate in tono minore. con iniziative, musica e after hours organizzati solo a livello di locali. In modo da no disturbare... Il giovedì in piazza Garibaldi, il venerdì in via Cavour, la domenica sera ancora sul Corso. Ognuno a modo suo, ma, come pretende l’assessore, con il silenziatore. Perché che ci siano ragazzi in centro va bene, ma se ce ne sono troppi, ecco allora...

Il centro città, intanto, si prepara ad accogliere nuovi locali e nuovi bar. Uno di questi è il Civico 233, che ha fra i soci il consigliere comunale di Forza Italia Giacomo Sguotti e Rubens Pizzo. Un locale rinnovato, sul Corso del Popolo, che sarà bar e ristorante e probabilmente anche tanto altro, e che si annuncia uno dei centri delle iniziative dell’estate. Anche se più di uno su questo sta già trovando da ridire: dai residenti in zona, e non solo.

Presto riaprirà, con nuova veste e nuova vita anche lo storico bar della piazza Vittorio Emanuele, il Caffè Franchin. Una nuova gestione, tornata italiana dopo alcuni anni, che dovrebbe essere inaugurata nel giro di qualche settimana e che a sua volta - movida sì o movida no - ha deciso di puntare sulle serate con musica.

Infine quella che può essere definita una new entry, il Thun caffè, un nuovo locale della catena celebre per la vendita di statuette in ceramica. In questo caso oltre alla rivendita di questi oggetti che hanno schiere di appassionati, il nuovo locale sarà anche bar. Da mesi la catena Thun era in cerca di un locale per lanciare questa nuova attività anche nel capoluogo polesano. E pare che il posto giusto sia saltato fuori. Il nuovo bar potrebbe aprire in via Laurenti, di fronte a palazzo Roverella. Trattative sono già avviate ed impostate e nel giro di qualche mese il bar, con anche servizio di ristorazione, oltre che rivendita Thun, potrebbe aprire i battenti.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl