you reporter

Rovigo

Forza Italia resta fuori, niente consiglio

Cade il numero legale. Il sindaco: dopo Bergamin c'è solo Bergamin

Consiglio Comunale Massimo Bergamin 4

Massimo Bergamin e Paolo Avezzù

Brutto colpo per la maggioranza che regge il  Comune di Rovigo. Al consiglio comunale di martedì pomeriggio tre consiglieri comunali su cinque di Forza Italia non si sono presentati in aula, dando così un forte contributo al mancato raggiungimento del numero legale. Niente consiglio comunale quindi, ed ennesimo, forte, capitolo della tensione fra Forza Italia e il sindaco Bergamin.

Alla riunione dell'aula di venerdì fra gli assenti si sono contati i forzisti Patrese, Paron e Sergi. Fuori anche Zanotto e Benetti della Lega, oltre ad altri consiglieri più volte critici con la giunta: Borella, Goldoni, Dolcetto. E così il presidente del consiglio comunale Paolo Avezzù, dopo aver ripetuto la conta dei presenti, ha dovuto dichiara la mancanza del numero legale e rimandare il consiglio a mercoledì. Laconico il commento del sindaco Massimo Bergamin uscendo dall'aula: "Dopo Bergamin c'è solo Bergamin".

La minoranza invece ha preso la palla al balzo per attaccare: "la maggioranza non c'è più. Per il bene della città sarebbe meglio che questa giunta se ne andasse a casa. Meglio un periodo di commissariamento e poi nuove elezioni".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl