you reporter

L'iniziativa

Carpe, tinche e anguille in acqua

I volontari della Fipsas hanno avviato la prima ‘semina’ stagionale nelle aree in concessione

Carpe e anguille nei corsi d'acqua polesani. Sono stati alcuni volontari della Federazione italiana pesca sportiva e attività subacquee - Fipsas - ad avviare le prime semine ittiche della stagione, nelle acque in concessione in tutta la provincia di Rovigo. Un progetto che punta a una migliore gestione delle acque pubbliche utilizzate per la pesca sportiva.

E così, nelle scorse settimane, alcuni volontari hanno svolto un’attività di ‘tabellamento’ delle acque, seguita, in questi giorni, dalle semine attraverso l’immissione di carpe, tinche e anguille. Un progetto importante della Federazione, che vorrebbe creare una grande squadra di volontari dedicata alla gestione delle acque: squadre composte da pescatori sportivi per i pescatori sportivi.

Un gioco di parole che, però, rende chiara l’intenzione su tutte le acque, riservate esclusivamente alla pesca sportiva e ricreativa, vigilanza volontaria, attività di presidio, ripopolamenti di risorsa ittica, per portare nuovamente vita nei corsi d’acqua, ma anche legalità grazie ai continui controlli.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.
Privacy Policy - Condizioni di utilizzo

Powered by Gmde srl