you reporter

Consiglio comunale Rovigo

Il bilancio (e il suo avanzo) riconciliano la maggioranza

Tutti presenti per l’approvazione. Va in scena la protesta dei sindacati sulle ex Onoranze funebri

49996

Palazzo Nodari, sede del municipio di Rovigo

Aula consiliare al gran completo, questa sera 26 aprile, per l’approvazione del bilancio consuntivo. Si sono fatti vivi anche Vani Patrese, Luca Paron e Carmelo Sergi finora in polemica con Forza Italia per le nomine in giunta, e - a gran sorpresa di tutti - anche Simone Dolcetto eletto con Forza Italia e ora nel gruppo indipendente.

In aula è andata in scena la protesta dei sindacati della funzione pubblica, che hanno attaccato un manifesto contro i licenziamenti di quattro ex dipendenti di Asm onoranze funebri, privatizzata di recente, con la vendita delle quote di Asm spa. L’aula ha votato quindi un’inversione dell’ordine del giorno e l’argomento è stato anticipato rispetto al consuntivo di bilancio.

Il consuntivo milionario, dunque, è slittato, ma approvato in tarda serata con 19 voti a favore e 7 contrari (i consiglieri di minoranza e Daniela Goldoni, ex Lega). Senza scossoni politici, visto che anche Forza Italia aveva garantito la sua alzata di mano al documento finanziario che svincola un avanzo non vincolato, che ammonta ad oltre un milione di euro. Risorse fresche che l’amministrazione comunale potrà utilizzare per le varie esigenze. E poi altri 3 milioni di euro, e qualcosa di più, di avanzo vincolato, derivanti da mutui o altre poste finanziarie.

La destinazione dell’avanzo di bilancio sarà valutata dalla giunta nelle prossime settimane.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl