you reporter

Si sente male e interrompe lo sciopero della fame il maestro di Rovigo

Stefano Siviero, dopo 11 giorni, ha dovuto abbandonare la protesta

Si sente male e interrompe lo sciopero della fame il maestro di Rovigo

Si è sentito male ed è stato costretto a interrompere lo sciopero della fame Stefano Siviero, il maestro della scuola Giovanni Pascoli che da undici giorni era in sciopero della fame. Una forte forma di protesta contro la recente sentenza del Consiglio di Stato, che ha escluso i maestri con diploma magistrale dalle graduatorie ad esaurimento per l’immissione in ruolo, condannandoli a un futuro del tutto incerto.

L’annuncio attraverso un messaggio inviato alla nostra redazione: “Ho dovuto, per il sopraggiungere di problemi fisici e di salute - si legge - interrompere lo sciopero della fame. Riprenderò gradualmente a mangiare perché ne va della mia vita, della mia salute e pregiudicherei il mio lavoro a scuola. Ma non placherò la mia azione per la salvaguardia del diritto acquisito che si vuole cancellare a colpi di sentenza, a me e ad altri 7200 insegnanti già in ruolo, unitamente al declassamento dei restanti 48000 in seconda fscia. No al precariato a vita, SI alla stabilizzazione”.

L'uomo sottolinea di aver avuto numerosi messaggi di sostegno, tra i quali quelli del sindaco Massimo Bergamin

 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl