you reporter

Veneto

Dipendente rubava soldi dalle casse dell'Inps

Scoperto un ammanco di 60mila euro

Dipendente rubava soldi dalle casse dell'Inps

Per 11 anni ha prelevato di nascosto soldi dalle casse dell’Inps. Un vero e proprio ‘sistema’ quello messo in piedi da una funzionaria dell’Ente, che metodicamente prelevava denaro, attraverso un bonifico in un conto esterno, con  la causale “prestazione temporanea”. Prelievi da 2mila a 5mila, per cercare non dare troppo nell'occhio.

Un conto dal quale poi, era il marito a prelevare la somma, depositandola in un secondo conto corrente, dove era riuscito a mettere ben 60mila euro.

Ma, l’anno scorso, gli uffici regionali dell’Istituto nazionale di previdenza del Veneto, insospettiti dalla contabilità dell’agenzia territoriale di Cittadella, in provincia di Padova,  hanno iniziato a scavare, scoprendo un ammanco di 60mila euro.

E’ così che la funzionaria, che lavora nel padovano, e il marito sono finiti sotto inchiesta per peculato. Non solo, per la donna è arrivato anche il licenziamento per ‘colpa’.

 

 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl