you reporter

Festival Biblico

La rivoluzione della tolleranza

L’incontro sulla storia di Vasandhi dà il la al fine settimana di riflessione sulla Sacra Scrittura.

La rivoluzione della tolleranza

“Il Festival Biblico inaugurato con la presentazione di un tempio induista, luogo di culto, incontro e rifugio è già una rivoluzione verso la tolleranza”. Così Rinaldo Boggiani, autore del libro dedicato a Vasandhi e promotore del progetto al centro della mostra aperta questa mattina a palazzo Roncale, che presenta il modello realizzato dagli allievi dell’istituto per Geometri Bernini del “tempiodoposcuola”.

Un sogno che si avvia a diventare realtà, grazie alla campagna appoggiata dal nostro giornale “Un libro, una pietra”, e poi all’investimento di Confindustria e alle donazioni tramite RovigoBanca, ha ricordato Boggiani. “Siamo partiti con 15 euro ed ora, oltre alle donazioni, stiamo trattando con sponsor e multinazionali, che si sono dimostrate interessate”.

Quindi lo stesso Boggiani, allievo dello storico di diritto italiano Italo Mereu e docente universitario egli stesso di diritto pubblico - alla presenza del curatore del Festival Biblico Daniele Pavarin con i suoi collaboratori e della stessa Vasandhi - ha suggellato il momento con una profonda riflessione sui concetti di tolleranza ed intolleranza, di cui Vasandhi è simbolo nella sua lotta, per fortuna vittoriosa, contro i soprusi sessisti, le violenze subite dalle donne, i pregiudizi ideologici, di religione e di casta.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl