you reporter

Rovigo

Palpeggiò una minorenne sul treno: condannato

L'uomo seguì la ragazza in bagno con la scusa di ricaricare il cellulare

Palpeggiò una minorenne sul treno: condannato

Palpeggiò e baciò con forza una ragazza di 17 anni nel bagno del treno, seguendola con la scusa di dover caricare il cellulare. E' stato così accusato di violenza sessuale un uomo di 37 anni, che nel 2014, sul convoglio che viaggiava da Trieste a Roma, baciò e leccò il viso della minorenne.

La ragazza però, riuscì a divincolarsi dalla sua presa correndo subito dal capotreno, avvisandolo di quanto accaduto. In qualche vagone più avanti, era seduta la madre della ragazza, e il treno si fermò a Rovigo, per consentire alla Polfer di cercare e identificare l'aggressore. L'uomo, infatti, fu riconosciuto subito dalla ragazza grazie alla presenza di alcuni tatuaggi.

Il 37enne è stato condannato, oggi pomeriggio, a due anni e sei mesi. 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su La Voce di Rovigo

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

GLI SPECIALI

speciali : meraviglie del delta
Speciali: energia

Notizie più lette

Copyright 2018 © | Tutti i diritti riservati.

Powered by Gmde srl